Piemonte Ristoranti

Reis Cibo libero di montagna: il valore delle radici

Nel suo piccolo casale nel cuore della  Valle Varaita, lo chef Juri Chiotti porta in tavola la tradizione occitana rivisitata secondo la sua creatività e valorizzando gli ingredienti del territorio

Juri Chiotti al suo ristorante Reis Cibo libero di montagna
Juri Chiotti con i suoi animali (Foto © Reis).

La capacità di inseguire i propri sogni, non fermarsi ai primi successi e prefissarsi sempre nuovi traguardi. Forse, è proprio questo il segreto della felicità.

Lo chef Juri Chiotti ha 25 anni quando il ristorante Antiche Contrade di Cuneo, in cui esprime la propria idea di cucina con l’amico e collega Diego Rossi, conquista la stella Michelin. Nonostante questo successo, tuttavia, Juri decide di vivere nuove esperienze.

Dapprima si trasferisce al Rifugio Meira Garneri, in alta Valle Varaita, e nel 2016 scende a 900 metri per aprire “Reis Cibo libero di montagna” il suo ristorante a Meira Brancia, una località del comune di Frassino (CN) con soli 271 abitanti.

In lingua occitana “reis” significa “radici” e infatti quella di Juri Chiotti è un’autentica dichiarazione di intenti: tornare alle proprie origini, nella valle in cui è cresciuto e in cui, ora, sogna in grande. Il proposito futuro è quello di trasferire il Reis ancora più in alto, nella borgata in cui è nato il padre, e farne un agriturismo sposando il più ampio progetto di recupero del borgo di Chiot Martin, le cui abitazioni sono ormai in stato di abbandono.

Insegna del Reis Cibo libero di montagna
L’insegna del Reis (Foto © Camilla Sanvenero). 

Reis Cibo libero di montagna: il menù

Il Reis è situato all’interno di un piccolo e suggestivo casale di montagna a due piani e una trentina di coperti. Il giardino in estate consente di godersi una bella vista a picco sulla vallata mentre poco distanti si trovano l’orto, il frutteto e gli animali dell’azienda.

Juri Chiotti propone una cucina di montagna che porta in tavola la tradizione occitana ma in chiave moderna, con l’utilizzo di materie prime stagionali e locali. Per lo chef piemontese, infatti, il cibo è la miglior espressione del territorio e lo conferma la sua perpetua ricerca di prodotti a impatto zero che lo valorizzino, nel pieno rispetto della sostenibilità.

Reis Cibo libero di montagna: il menù
Da sx: Toumin dal mel con patate al forno e il Montone arrosto Chiotti (Foto © Camilla Sanvenero).

Il menù cambia ogni settimana, a seconda della disponibilità, ma alcuni piatti della tradizione sono sempre presenti: il Toumin dal Mel, un formaggio locale, servito con patate arrosto e spuma di aioli, le ravioles, gnocchi dalla forma allungata preparati con burro, formaggio e pepe nero, altro piatto tipico della Valle Varaita e l’imperdibile panna cotta al fieno.

Mentre ci godiamo la cucina del Reis Cibo libero di montagna, non rimane che aspettare di conoscere il nuovo cuore pulsante di Reis a Chiot Martin.

REIS Cibo Libero di Montagna
Località Meira Brancia – Frassino (CN)
Facebook

© Riproduzione vietata

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Camilla Sanvenero

Camilla Sanvenero

Da sempre attratta dai profumi, dai colori e dai sapori, amo mangiare, viaggiare, scrivere e fotografare. I miei ricordi profumano di caffellatte e focaccia. Sono una persona concreta, precisa e curiosa. Laureata in giurisprudenza, ho conseguito il titolo di “Giurista e consulente della sicurezza alimentare”.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità