Piemonte Ristoranti

Al Relais Il Borgo di Cioccaro arriva un nuovo chef

Per accogliere e salutare Pier Mario Monzeglio, al Relais di Cioccaro di Penango, giovedì 13 giugno si è svolta un’esclusiva cena a 4 mani che ha coinvolto anche Claudio Vicina, chef stellato di Casa Vicina da Eataly.

Relais Il Borgo di Cioccaro, Asti
Claudio Vicina, chef stellato del Ristorante Casa Vicina (Foto © Silvia Fissore). 

Metti insieme uno chef stellato – Claudio Vicina – e un validissimo alter ego – Pier Mario Monzeglio. Due brigate di cucina e i prodotti di una terra che si chiama Monferrato. Aggiungi un pizzico di Caraibi, grazie al cioccolato, e la serata diventa magica al Relais Il Borgo di Cioccaro di Penango (AT).

Per accogliere e salutare l’arrivo di Pier Mario Monzeglio al Relais, infatti, si è scelto di organizzare una serata gourmet in cui i due colleghi si sono cimentati per valorizzare da un lato le materie prime del territorio monferrino, e dall’altro ingredienti sorprendenti provenienti da un angolo di paradiso incontaminato, l’arcipelago di São Tomé e Prìncipe. Ne è scaturita così una serie di piatti che, portata dopo portata, ha creato un ponte ideale tra il Piemonte e i Caraibi.

Chi è lo chef Pier Mario Monzeglio
Lo chef Pier Mario Monzeglio (Foto © Silvia Fissore). 

Si tratta dell’inizio di un viaggio di sperimentazione che si concluderà, in autunno, a Torino, al Ristorante stellato Casa Vicina e che porterà nel frattempo lo Chef Claudio Vicina a São Tomé e Prìncipe, per conoscere e toccare con mano la vita e i sapori di un arcipelago piccolo e sconosciuto, ma ricco di bellezza e possibilità.

«Attraverso le mie creazioni cerco sempre di portare in tavola non solo i sapori della tradizione, ma anche le atmosfere e i ricordi che questi sapori evocano. Lo scorso anno abbiamo avviato un progetto “Terra Vicina: racconti di gusto con i produttori” di valorizzazione delle realtà agricole e produttive piemontesi e, da quest’anno, vorremmo ampliare il discorso raccontando le storie autentiche e affascinanti di nuovi luoghi come in questo caso quella di São Tomé e Prìncipe».

Nuovo chef al Relais Il Borgo di Cioccaro: ecco chi è
I due chef con la Console italiana di Sao Tomé e un ospite (Foto © Silvia Fissore). 

Per lo chef Pier Mario Monzeglio

«Ospitare un collega come Claudio Vicina è per me un onore e un grande piacere. La cucina è scambio e unione, è la bellezza di stare insieme non solo a tavola ma anche dietro ai fornelli. Per questo motivo lavorare con Claudio e la sua brigata, in un percorso che valorizza ed esalta i sapori della tradizione della cucina piemontese e che allo stesso tempo costruisce un ponte verso culture diverse e nuovi ingredienti come quelli di un arcipelago ricco e sconosciuto come São Tomé e Prìncipe, è senza dubbio un’avventura molto stimolante».

La cucina di Pier Mario Monzeglio al Relais Il Borgo

Il ristorante, guidato da Pier Mario Monzeglio, che al francese Chef preferisce il termine più vero e autentico di Cuoco, proporrà una cucina piemontese con materie prime rigorosamente del territorio: dalle verdure che vengono raccolte direttamente nell’orto del Relais alla carne di allevatori locali, al tartufo della vicina Moncalvo, per regalare agli ospiti i sapori genuini di questa bellissima terra.

Menu del Relais Il Borgo di Cioccaro
Alcuni piatti serviti durante la serata. 1) Risotto carnaroli con tartufo e cacao Sao tome | 2) Tournedos di maialino con ristretta di fassona al cacao | 3) Insalata 4 F: fiori, frutta, fegatini e fave di cacao | 4) Gianduiotto al cacao di Sao Tomé (Foto © Silvia Fissore). 

Durante la serata inaugurale ai piatti proposti sono stati abbinati vini del territorio, quasi a km 0, provenienti dalle Cantine Alessandro di Agliano Terme, Caldera di Portacomaro d’Asti, Cascina Garitina di Castel Boglione, Azienda Agricola Il Cravé di Corrado Meinardi di Treiso e Alvio Pestarino di Capriata d’Orba.

Relais il Borgo
Via Biletta, 60 – Cioccaro di Penango (Asti)
Sito web

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter
Silvia Fissore

Silvia Fissore

Milanese sotto la Mole, giornalista e pr. Nel 2007 sono entrata nel food come addetta stampa, col lancio di FoodLab, scuola di cucina torinese tra le prime a estendere l'impostazione professionale ai corsi amatoriali. Seguo l’ufficio stampa del Festival del Giornalismo Alimentare. Di Milano conservo la mente aperta e lo snobismo, a Torino devo la capacità riflettere e ripartire da zero.

© Riproduzione vietata
Scritto il: lunedì, 17 Giugno 2019

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità