Ristoranti

Ristorante DAM: il nuovo riferimento gourmet per Nova Gorica

Locale di rara eleganza, con cucina ricercata e piatti ben curati. Tecnica ed entusiasmo, un connubio vincente. Ecco come lo chef Uros Fakuc ha conquistato la Slovenia.

La sala del Ristorante DAM (Foto © Kevin Feragotto).

A ridosso del confine tra Italia e Slovenia, nella piccola città di Nova Gorica, si trova il ristorante DAM del giovane chef Uros Fakuc, uno dei principali esponenti della JREJeunes Restaurateurs of Europe, l’associazione che incentiva la solidarietà, l’amicizia e lo scambio di idee ed esperienze fra i cuochi più innovativi.

Dopo varie esperienze, tra cui uno stage da Gualtiero Marchesi, Uros matura l’idea di dare forma alle proprie passioni e così apre il DAM, ristorante minimalista e dalle luci soffuse dove ogni pasto è accompagnato da una piacevole musica classica di sottofondo, da Beethoven a Mozart. L’atmosfera che si respira all’interno del locale è sofisticata e di classe.

Ristorante DAM a Nova Gorica: la nostra esperienza

Su consiglio dello chef, proviamo il menù degustazioneTradizione DAM” che prevede 8 portate con vini abbinati e che si rivela improntato su sapori delicati e armonici, con qualche provocazione.

Ristorante DAM a Nova Gorica, la nostra esperienza
Alcuni piatti dello chef Uros Fakuc (Foto © Kevin Feragotto). 

L’olio e il sale di Pirano, serviti con un filetto d’acciuga, fanno da prologo e sono seguiti da una scenografica entrée con tramezzini croccanti a base di olive e rosmarino, “finti tartufi” (cuore di formaggio morbido con granella di tartufo) e baccalà mantecato su nuvole di polenta .

Dopo l’entrée, è il turno della cruditè: molluschi, crostacei e pesci di prima qualità, accompagnati da una granatina al frutto della passione la cui leggera acidità rinfresca il palato, preparandolo alle portate successive.

Menù e prezzi del Ristorante DAM a Nova Gorica
La cruditè (Foto © Kevin Feragotto).

Il pranzo prosegue con un’insalata calda di capesante, colorata e dal sapore deciso. Poi, per un attimo, ci allontaniamo idealmente dalla costa per dirigerci verso l’entroterra, per assaggiare un uovo cotto in crosta integrale su crema al tartufo.

Siamo appena a metà del nostro viaggio sensoriale, quando al tavolo giunge anche la quinta portata: un risotto fumante e perfettamente mantecato, con gamberoni e polvere di prezzemolo. A concludere le pietanze salate, un filetto di tonno cotto in crosta di nero di seppia.

Un sorbetto al mojito, fresco e rigenerante, precede il dessert: una millefoglie al cioccolato con fior di sale, arancio e olio d’oliva.

La cucina creativa del Ristorante DAM a Nova Gorica
Alte ricette del menù (Foto © Kevin Feragotto). 

Ristorante DAM a Nova Gorica, la seduzione dello chef Uros Fakuc

Uros Fakuc è uno chef curioso ed ecclettico, nonché un ottimo sommelier; dietro ai suoi abbinamenti c’è logica e voglia di osare. La cantina, piccola e curata, accoglie i vini del Collio-Brda: dalla Ribolla Gialla di Damijan Podversic al Friulano di Movia.

Il servizio è cortese e discreto, mai invadente mentre i prezzi sono in linea con quanto offerto; abbiamo speso 74 € a testa.

Recensione del Ristorante DAM a Nova Gorica
Il conto pagato al DAM  per 4 menù degustazione (Foto © Kevin Feragotto).

Prima di andarcene, scambiamo quattro chiacchiere con lo chef che, orgoglioso, ci accompagna nella sua cucina, rivelando una grande passione per il proprio lavoro. Lo chef mantiene viva la propria componente fanciullesca, dando libero sfogo alla fantasia e alle proprie emozioni.

Il DAM è il luogo giusto per chi è alla ricerca un posto chic e desideri farsi sedurre da un’ottima cucina.

DAM restavracija in vinski bar
Ulica Vinka Vodopivca 24 –Nova Gorica
Sito web

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter
Kevin Feragotto

Kevin Feragotto

24 anni, originario di Artegna (UD). Dottore con lode in Produzioni e Tecnologie Animali. Master in Gestione d’Impresa - Food&Wine presso la Bologna Business School (BBS). Specializzato in marketing dell’industria alimentare. Noto come foodblogger e critico culinario. Promotore di iniziative a sostegno dei piccoli produttori e delle eccellenze territoriali.

© Riproduzione vietata
Scritto il: venerdì, 26 Aprile 2019

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità