Il Fogolar di Udine, modernità e tradizione nel ristorante dell’Hotel Là di Moret

Un nome, una garanzia. Conosciutissimo a Udine, dove è ubicato, ma anche in Friuli e oltreconfine, l’albergo con annesso ristorante si distingue per la cordiale ospitalità, l’ottima cucina e un’intrigante area wellness con angolo relax e tisaneria.

Ristorante Il Fogolar Là di Moret di Udine: chef, menù e vini

La sala del Ristorante Il Fogolar a Udine.

Della tradizione intesa come recupero e valorizzazione di antichi saperi e sapori, l’Hotel Là di Moret ha fatto il suo cavallo di battaglia, sia nella proposta enogastronomica sia nei percorsi beauty & wellness della Blu Moret SPA.

La stessa storia della famiglia Morini, cioè i Morèt (quelli dai capelli scuri), proprietaria dell’hotel da generazioni, rivela un forte legame con il territorio d’origine, che si esprime nell’accoglienza generosa e schietta, unita agli standard internazionali.

Ristorante Il Fogolar Là di Moret di Udine: chef, menù e vini

La famiglia Morini, proprietaria dell’Hotel Là di Moret e del ristorante Il Fogolar.

L’emozionante percorso sensoriale del Ristorante Il Fogolar a Udine

Ristorante Il Fogolar Là di Moret di Udine: chef, menù e vini

Lo chef Stefano Basello.

La formula adottata si è rivelata vincente, come dimostrano l’incremento della clientela e una migliore distribuzione nell’arco dell’anno.

Ma qual è il segreto del Best Western Plus Hotel Là di Moret Udine? Coccolare gli ospiti, garantire servizi eccellenti, offrire una ristorazione di livello. A partire dalla cucina del Ristorante “Il Fogolar”, il cui nome evoca il piacere dello stare insieme a tavola, mentre il caminetto acceso riscalda gli animi dei commensali.

L’eleganza sobria degli arredi e la perfetta organizzazione a cura del maître Renato Gazzola, completano l’insieme. Fin da subito il viaggio del gusto diventa un “emozionante percorso sensoriale” nell’interpretazione di Stefano Basello, chef executive dal 2010.

Dal territorio, fonte di ispirazione per Basello, arrivano le erbe e le piante selvatiche (cortecce, licheni, gemme di pino, rabarbaro selvatico) inserite nel menù, sottolineando l’innovazione e la modernità della ricca proposta gastronomica.

L’utilizzo di prodotti locali e stagionali, in accordo con la filosofia dello chef, regala antichi sapori e gusti irripetibili: come il delicatissimo Pindule (carne di maiale essiccata ed affumicata della Val Tramontina) e la Cipolla di Cavasso presidio Slow Food, formaggio salato e zafferano Fiore del Natisone.

Tra i primi, spiccano gli Gnocchi di patate allo Stravecchio, crema di fagioli di Platischis, pancetta, Treviso e rosmarino; tra i secondi l’Asado di manzo cotto a 68° per 18 ore con consistenza di sedano rapa.

Ristorante Il Fogolar Là di Moret di Udine: chef, menù e vini

Alcune Preparazioni dello chef Stefano Basello.

Per i vini, la selezione proposta da Juri Cossa premia ancora il territorio, con una forte presenza di etichette friulane e grande attenzione anche per le piccole realtà.

Hotel Là di Moret
Via Tricesimo, 276, Udine
Sito web

Cantina Gori: una tappa consigliata

A pochi chilometri dall’hotel, merita sicuramente una visita la Cantina Gori a Nimis, nella zona dei Colli Orientali del Friuli. Disposta su tre livelli che favoriscono “un processo di lavorazione per gravità senza l’ausilio di attrezzature meccaniche”, l’azienda è gestita con passione dall’eclettico Giampiero Gori, strenuo difensore della propria terra.

 Cantina Gori a Nimis

L’interno della Cantina Gori a Nimis, Udine (Foto © Cinzia Dal Brolo).

I suoi vini pregiati: Memas I (Pinot Nero), Redelbosco (Refosco dal Peduncolo Rosso), TitaG (Schioppettino), complessi ed eleganti, sono perfetti per accompagnare carni, salumi e formaggi locali.

Tra i vini bianchi il Bomblanc (friulano), il Busseben (Sauvignon), il Giùgiù (Chardonnat) sono caratteristici della regione, che vanta anche un grande patrimonio culturale e storico-artistico.

Gori Agricola srl
via G.B. Gori – Nimis (Ud)
Sito web

Print Friendly, PDF & Email

Autore /


Cinzia Dal Brolo

Travel Journalist - Sono giornalista freelance e mi occupo di turismo ed enogastronomia, dopo diverse esperienze nell’economia. Ho collaborato con giornali ed emittenti televisve regionali presentando rassegne enogastronomiche e ho insegnato in corsi di marketing e comunicazione per varie Associazioni di categoria. Per raccontare le mie tante passioni ho creato un blog che porta il mio nome.

© Riproduzione vietata
Scritto il: giovedì, 29 Novembre 2018

Ti potrebbero interessare: