News

DOP (Denominazione di Origine Protetta)

DOP-Denominazione-di-Origine-ProtettaDOP – Denominazione di Origine Protetta è un marchio di certificazione di qualità agroalimentare che viene assegnato dall’Unione Europea a quei prodotti agricoli o alimentari originari di un luogo, di una regione o di un paese e le cui peculiari caratteristiche e qualità sono essenzialmente o esclusivamente determinate dall’ambiente geografico e dai suoi fattori naturali ed umani. Inoltre tutte le fasi di produzione devono svolgersi nella zona geografica delimitata (art. 5 del Regolamento UE nr. 1151/2012).

La DOP (Denominazione di Origine Protetta) è nata nel 1992 insieme alla IGP ed inizialmente era valida solo per i prodotti agroalimentari, escludendo vini e bevande alcoliche. A partire dal 2011 è valida anche per il vino.

Rispetto alle altre certificazioni, la DOP impone norme più stringenti che maggiormente tutelano il consumatore offrendo garanzie su diversi livelli del processo produttivo: origine, provenienza delle materie prime, localizzazione e tradizionalità del processo produttivo.

Oggi i consumatori tengono in grande considerazione i marchi di certificazione quando effettuano i loro acquisti alimentari. Si tratta di una caratteristica che orienta le abitudini al pari del prezzo, della marca, delle proprietà nutrizionali e dei benefici pratici.

Differenza rispetto al marchio IGP

Sia il marchio DOP che il marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta) vengono applicati per segnalare uno stretto legame tra alcuni prodotti alimentari ed un territorio specifico. Tuttavia mentre per i prodotti a marchio DOP l’intero processo di produzione e commercializzazione deve avvenire nel territorio dichiarato, per i prodotti a marchio IGP è sufficiente che almeno una delle fasi di coltivazione, elaborazione o trasformazione sia praticata nello stesso territorio.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità