Antipasti

Fior di frittata: come trasformare 4 uova in un piatto da gourmet

Con questo “Fior di frittata”, uno dei piatti più semplici e gustosi come la frittata, con piccoli accorgimenti, può diventare un sofisticato antipasto.

Oggi propongo una ricetta ideale per grandi e piccini, sicuramente di effetto nonostante la sua semplicità e rapidità di preparazione. Servono solo 15 minuti e si presta ad essere servita come antipasto oppure come finger food in stuzzicanti aperitivi.

Fior-di-frittata-ricetta
Fior di frittata, di Gabriella Gasparini.

La frittata può essere cucinata in un padella o al forno e farcita con verdure, salumi o confetture. Di solito viene utilizzata come piatto unico o secondo piatto e, nella versione francese nota come “omlette” può essere salata o dolce. In questa versione la propongo in abbinamento a sapori soavi e freschi per mantenerne al palato un sapore delicato.

Fior di frittata: la ricetta

Categoria: Antipasti
Difficoltà: Bassa
Costo: Basso
Dosi: per 2 persone
Tempo totale di preparazione: circa 15 minuti.

Vino-consigliatoVino da abbinare: rosso frizzante.

Ingredienti

  • 4 uova;
  • due cucchiai di Parmigiano Reggiano;
  • sale fino due prese;
  • 100 grammi di formaggio fresco spalmabile;
  • due cucchiai di pesto alla genovese;
  • 1 pomodorino piccolo;
  • basilico in foglie a piacere;
  • olio di oliva.

Preparazione

  1. In una terrina sbattere le uova, il Parmigiano ed il sale e mescolare il tutto con una forchetta;
  2. in una padella antiaderente (imburrata) oppure in una creperie, mettere un mestolo del composto e ricavarne delle frittatine (una volta cotte, girarle da una parte all’altra);
  3. lasciate raffreddare e farcirle con formaggio spalmabile, pesto alla genovese ed avvolgerle a cannolo;
  4. tagliare il cannolo di frittata in rondelle e posizionarle in un piatto, ricavando un fiore;
  5. per decorare il piatto, utilizzare un pomodorino e delle foglie di basilico fresco, precedentemente lavate.

Consigli dello chef

Una volta cucinata la frittata si consiglia di lasciarla raffreddare e, successivamente, farcirla con gli ingredienti elencati ed arrotolarla a cannolo.

Per tagliarla meglio metterla in frigorifero, avvolta in una pellicola trasparente, per un’oretta circa. Questo procedimento servirà per tagliare meglio le rondelle della frittata.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter
Gabriella Gasparini

Gabriella Gasparini

Una mamma ai fornelli. Personaggio vulcanico e sempre alla ricerca di stimoli ed esperienze nel mondo della gastronomia. Nata a Carpi (MO) è chef, scrittrice e vanta una solida esperienza in programmi TV. Tra le tante cose, collabora con TRC Tv per la rubrica di cucina “Nosterchef”, tiene corsi di cucina ed è Visualfoodist. Con Alle Tattoo ha scritto il libro “Cotto e Tatuato”.

© Riproduzione vietata
Scritto il: martedì, 25 Agosto 2015

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità