Eventi Piemonte

Torino, grande successo per “La notte dei vini rosati”

La notte dei vini rosati: com'è andato l'evento torinese

L’evento si è svolto lo scorso 27 luglio nei Giardini Reali, coinvolgendo il pubblico tra degustazioni di rosè, gastronomia e divertimento

Lo scorso 27 luglio, presso i Giardini Reali di Torino, si è svolta la seconda edizione de “La notte dei vini rosati“, dedicata a questa declinazione enologica che appassiona tante persone. In uno dei luoghi più ammirati e amati della città, l’evento è stato organizzato da Ozio Intelligente in collaborazione con Torino Wine Week e Gambero Rosso Academy, unendo sapori, arte e vini.

La notte dei vini rosati 2023

La notte dei vini rosati 2023 ha raccolto 30 cantine provenienti da tutta la Penisola, che hanno presentato una grande selezione di vini rosati, dalle bollicine ai vini fermi. Fil rouge delle aziende presenti, dalle grandi cantine storiche a quelle più giovani, è stata la cultura della coltivazione sostenibile.

La notte dei vini rosati si è svolta presso i Giardini Reali di Torino (Foto © Matteo Grappa).

I vini rosati, nelle loro varie declinazioni, da alcuni anni sono protagonisti di una notevole riscoperta in Italia sia in termini di pubblico che di qualità del prodotto. Anche il nostro Paese, dopo le grandi produzioni spagnole e francesi, si sta posizionando in questo mercato dimostrando la sua capacità di saper leggere i bisogni e i desideri del pubblico, ritagliandosi una posizione di rilievo grazie alla grande varietà di vitigni e alle capacità di vinificazione.

Alla scoperta dei “rosè italiani”

L’evento torinese è stato un’ottima opportunità per apprezzare le eccellenze del territorio piemontese, dall’Alta Langa al Monferrato, passando dal Veneto, Trentino e Friuli Venezia Giulia, per poi spostarsi al Centro Italia con le immancabili cantine toscane, ma anche con alcune proposte abruzzesi, marchigiane, umbre ed emiliano-romagnole. Non sono mancati vini rosati del Sud Italia, da sempre vocato alla loro produzione, con etichette di Campania, Puglia, Calabria e Sicilia.

Banchi di degustazione La notte dei vini rosati
I banchi di degustazione con le aziende italiane (Foto © Matteo Grappa).

Non solo vino

Ad accompagnare le degustazioni, il pubblico ha trovato la proposta gastronomica di Egregio Catering, con sushi di carne e proposte street food. Ad allietare la serata ci sono state sonorità disco e happy music degli anni ’80 selezionate per l’occasione da ToRadio.

Inoltre, la notte torinese dei rosati è stata arricchita con interviste ai produttori delle aziende presenti che hanno spiegato le tecniche produttive e la filosofia aziendale.

Visita ai Musei Reali di Torino

In questa occasione, i partecipanti hanno avuto la possibilità di accedere ai Musei Reali di Torino, potendo ammirare Palazzo Reale, l’Armeria, la Cappella della Sindone, la Galleria Sabauda e il Museo di Antichità.

L’appuntamento è per la prossima edizione e, visto il successo riscosso quest’anno, sarà sicuramente uno degli eventi enologici torinesi più importanti dell’estate 2024. 

image_pdfimage_print
© Riproduzione vietata

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Matteo Grappa

Origini lucane, vivo a Torino da oltre 20 anni e attualmente lavoro a Roma anche se la mia professione mi porta a viaggiare molto in Italia e all’estero, permettendomi di dare sfogo alla grande passione per il vino e l’enologia. Diplomato Sommelier Fisar, mi piace esplorare continuamente questo affascinante mondo e scrivere di questi argomenti mi permette di trasmettere anche agli altri le emozioni, il territorio e la storia che ogni sorso di vino ci regala.

Ricevi informazioni utili

Segui la nostra TV

Le firme

Alessandra Piubello

Giovanni Caldara

Esplora il magazine

Pubblicità


Pubblicità

I nostri partner

Vignaioli Contrari
Only Wine Festival 2024