Marche News

Dal 1 settembre, fascette di Stato per le DOC Verdicchio

Un traguardo importante per le Doc marchigiane Verdicchio dei Castelli di Jesi e Verdicchio di Matelica che potranno beneficiare di maggiore tutela e trasparenza

Novità per le DOC Verdicchio: fascette di Stato dal 1 settembre
Novità per le DOC Verdicchio: fascette di Stato dal 1 settembre

Dal 1 settembre 2020 le Doc Verdicchio (Castelli di Jesi e Matelica) avranno le fascette di Stato, gestite dall’ente terzo di certificazione Valoritalia e ottenuto dopo un iter avviato lo scorso anno.

Novità per le DOC Verdicchio: fascette di Stato dal 1 settembre

Un traguardo importante per le due denominazioni marchigiane che complessivamente contano su una produzione media di circa 20 milioni di bottiglie l’anno. A sottolinearlo è anche il direttore dell’Istituto marchigiano di tutela vini (Imt):

«Il contrassegno di Stato – ha dichiarato Alberto Mazzoni – rappresenta una svolta determinante in ottica di miglior tracciabilità e lotta alla contraffazione in favore di un prodotto che sta divenendo sempre più internazionale. Trasparenza, controllo e gestione della produzione e della qualità del Verdicchio sono le ragioni che ci hanno spinto ad aderire a questa nuova fase. Un salto di qualità necessario per assecondare il crescente sviluppo della denominazione e dei suoi produttori».

Per maggiori informazioni: www.imtdoc.it

© Riproduzione vietata

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Enzo Radunanza

Enzo Radunanza

Giornalista e addetto stampa, mi occupo di enogastronomia dal 2010. Nel 2019 sono stato nominato "Ambasciatore dei vini dell’Emilia Romagna" per la mia costante attività divulgativa. Inoltre, sono copywriter e digital media marketer per varie realtà. Per tutti sono anche "Il Cronista d'assaggio".

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità