Antipasti

I pancake nella cucina tradizionale russa: i blinis

Il colore dorato e la forma rievoca il sole e infatti, storicamente, in Russia queste focaccine venivano preparate in occasione del Festival del Sole che celebrava la fine dell’inverno e l’inizio della stagione primaverile. Ecco la ricetta per preparle a casa

Ricetta blinis russi: il segreto per farli soffici e leggeri
I blinis russi.

Simili a soffici pancake a base di grano saraceno, i blinis sono una ricetta tipica della cucina tradizionale russa preparata durante il periodo di Quaresima. Tuttavia, per la loro bontà e facilità di esecuzione, sono diventati comuni anche nel resto dell’anno.

Generalmente i blinis vengono serviti come antipasto o finger food durante gli aperitivi e farciti con panna acida e salmone o uova di lompo.

Cenni storici

Nel II secolo d.C., i blinis venivano mangiati durante il Festival del Sole che celebrava la fine dell’inverno e l’inizio della stagione primaverile; il colore dorato e la loro forma, infatti, rievoca proprio il sole.

Nel corso dei secoli, la loro presenza nella cultura gastronomica russa è rimasta molto radicata. Queste crepes venivano inizialmente servite durante i riti funebri ma negli anni sono diventate anche un cibo portafortuna da preparare alle donne in dolce attesa, come buon auspicio per il neonato.

Caratteristiche e preparazione dei blinis russi

I tipici blinis, per essere definiti tali, devono essere prepararti rigorosamente con farina di grano saraceno e richiedono un periodo di lievitazione specifico, affinché il prodotto risulti soffice. Qualora uno di questi fattori venga a mancare, non si raggiungerà il risultato desiderato. Ad esempio, se avete poco tempo a disposizione, oppure non disponete della farina di grano saraceno, un’ottima alternativa può essere la ricetta dei pancake con albumi facile e veloce

Secondo la Oxford Companion to Food di Alan Davidson, inoltre, un blin come da ricetta tradizionale deve avere un diametro di 10 centimetri ed essere alto solo pochi millimetri.

Per quanto riguarda la lievitazione, poiché la farina di grano saraceno non è molto leggera, molti preferiscono unire della farina bianca per alleggerire il composto. Ed è proprio quello che abbiamo fatto nella ricetta che proponiamo.  

Ricetta dei blinis russi

image_pdfimage_print
 
Dosi:
4 persone
Difficoltà:
Facile
Costo:
Basso
Tempo:

1 ora

Tempo Cottura:

Pochi minuti

 
 
Dosi:
4 persone
Difficoltà:
Facile
Costo:
Basso
Tempo:

1 ora

Tempo Cottura:

Pochi minuti

  • 20 g di farina 00 setacciata
  • 120 g di farina di grano saraceno
  • 5 g di lievito di birra
  • 150 ml di latte + 50 ml di latte
  • 2 uova
  • Burro
  • Un pizzico di sale
  • 50 ml di panna montata non dolcificata

  1. Per preparare i blinis russi iniziate a mescolare tutti gli ingredienti secchi (le farine e il lievito) per ottenere un impasto leggero e delicato
  2. Scaldate 150 ml di latte, avendo cura che non sia né troppo caldo né troppo freddo. Per individuare la temperatura perfetta sarà sufficiente spegnere la fiamma poco prima che il latte raggiunga il bollore
  3. Aggiungete il latte agli ingredienti secchi e mescolate bene
  4. Riponete il composto a lievitare in un luogo caldo per circa un’ora, ad esempio nel forno spento con la luce accesa
  5. In seguito montate gli albumi con i 50 ml di panna e integrate il tutto nel resto del composto: questo è un passaggio in più nella preparazione, ma garantisce di avere un impasto più leggero e soffice
  6. A questo punto siamo pronti per “creare” i nostri blinis. Ungete con il burro delle padelline rotonde e versate un cucchiaio di impasto, facendo dorare da ambo le parti il blin. Come già detto, nella tradizione russa un blin deve avere un diametro di 10 centimetri circa ma potete realizarli nelle dimensioni che più vi piacciono.

Una volta che i vostri blin saranno pronti, potrete servirli come un dolce, per esempio guarnendoli come i pancake alla frutta fresca o come un piatto salato con formaggi, salmone e uova strapazzate.

© Riproduzione vietata

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Redazione

La redazione de La Gazzetta del Gusto è composta da professionisti della comunicazione, blogger, esperti di nutrizione e di cucina. Ognuno apporta un contribuito unico grazie a personalità ed esperienze eterogenee.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità

I nostri partner