Contorni e Finger Food Sicilia

Peperoni “ca’ muddica”, il contorno sfizioso per allettare il palato

Avete mai mangiato i peperoni con la mollica in agrodolce? È una ricetta della cucina povera e contadina siciliana dal gusto intrigante assolutamente da provare!

Peperoni ca’ muddica, ricetta siciliana agrodolce
Peperoni (Foto © Amanda Arena).

Il peperone è un ortaggio prezioso originario del Sud America, giunto in Europa nel XVI secolo per merito di Cristoforo Colombo. Da quel momento, con i suoi sgargianti colori e le mille preparazioni, arricchisce le nostre tavole diventando l’indiscusso protagonista della cucina mediterranea.

Peperoni: specie botanica e caratteristiche

Fa parte della famiglia delle Solanaceae, e precisamente del genere Capsicum. Questo nome ha una doppia origine: greca e latina. Per gli antichi greci, il verbo “kapto” significa “mordere” e, infatti, simile ad un morso è l’effetto della capsaicina a contatto con la lingua. “Capsa”, invece, è per i latini la “scatola” e sta ad indicare la tipica forma a contenitore del peperone che racchiude, al suo interno, i semi.

Esistono diverse varietà di peperoni che si distinguono in base alle dimensioni e forma (grande, piccolo, a forma conica, allungata, prismatica, con superficie liscia o costoluta) ed ai colori (rosso, giallo, arancio, verde, bianco, violetto); ogni specie racchiude diverse proprietà.

Il peperone rosso è il più digeribile, il giallo è ricco di antiossidanti e il verde ha tante proprietà depurative. Una delle differenziazioni più interessanti è quella tra peperone dolce e peperone piccante. Mentre quest’ultimo viene generalmente essiccato e impiegato come condimento, il peperone dolce è preparato nei modi più svariati, soprattutto durante la stagione estiva, ed è ideale per accompagnare secondi di carne o pesce o ugualmente gustoso se servito come piatto unico, caldo o freddo.

Le proprietà del peperone

Il peperone, essendo composto soprattutto da acqua, è particolarmente indicato nella dieta ipocalorica, ha proprietà antiossidanti e diuretiche. È ricco di provitamina A e contiene ferro, potassio, calcio e magnesio.

L’alta quantità di vitamina C presente nel peperone crudo, di varie vitamine del gruppo B e di betacarotene (soprattutto nei peperoni rossi), lo rendono ricco di proprietà benefiche per la nostra salute. È noto che il peperone possa causare difficoltà di digestione e, di conseguenza, è sconsigliato a chi soffre di problemi gastrici.

L’elemento indicativo di freschezza dei peperoni è costituito dalla buccia, che deve essere croccante al tatto, lucente e soda. Per favorirne la digeribilità, si consiglia di eliminarla dopo la cottura.

Le varietà italiane

In Italia ci sono tante varietà di peperoni tutte di qualità elevate e buonissime. Pensiamo al peperone di Pontecorvo Dop, al peperone di Senise IGP tipico della Basilicata, alla papaccella napoletana o al gustosissimo peperone di Nocera rosso.

Spostandoci in Piemonte, vanno ricordati il peperone di Cuneo Pat e il peperone di Carmagnola, a sua volta suddiviso in quattro tipologie.

La straordinaria versatilità del peperone in cucina

Il peperone è in commercio da giugno a settembre e si presta a mille usi in cucina. È un ortaggio molto versatile: da gustare crudo in insalata, in pinzimonio, cotto come delizioso contorno nella peperonata o nella bagna cauda. E, ancora, ripieno, abbrustolito o in abbinamento a pasta o riso, e in pietanze tipiche della cucina internazionale come le fajitas messicane, la ratatouille francese o il gazpacho spagnolo.

Ricetta dei peperoni ca’ muddica in agrodolce

I Peperoni ca’ muddica sono un contorno squisito e light se non si eccede con l’olio e si rivela un’ottima idea in cucina come pietanza unica oppure per accompagnare secondi piatti. La “muddica” è il pane raffermo grattugiato, ingrediente protagonista di molte ricette tipiche della tradizione siciliana. Nel caso del nostro piatto, essa dona ai peperoni un sapore particolare.

Peperoni ca’ muddica, ricetta siciliana agrodolce
Peperoni ca’ muddica (Foto © Amanda Arena).

Scheda della ricetta

Dosi: Per 4 persone
Costo: Basso
Difficoltà: Bassa
Tempo: 60 minuti
Tempo di cottura: 40 minuti
Piatto vegetariano: SI
Piatto vegano: SI
Gluten free: NO

Ingredienti

  • 4/5 peperoni (gialli e rossi)
  • 1 spicchio d’ aglio
  • 50 grammi di uva passa
  • 2 cucchiai di aceto di vino bianco
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 80 grammi di pane raffermo grattugiato o pangrattato
  • olio extravergine d’oliva qb
  • menta (sostituibile con basilico o prezzemolo)
  • sale qb

Preparazione

  1. Lavare bene i peperoni, eliminare semi e filamenti all’interno e tagliarli a striscioline non troppo piccole. Nel frattempo, tritare l’aglio e mettere a mollo l’uva passa. Fare sciogliere lo zucchero nell’aceto
  2. Scolare i peperoni e spremerli, quindi trasferirli in un tegame per soffriggerli con olio, aglio e sale. Lasciare cuocere il tutto per 30 minuti, unire il pane raffermo, farlo rosolare qualche istante e aggiungere anche l’aceto con lo zucchero facendolo evaporare, mescolare delicatamente e fare cuocere per altri 10 minuti
  3. Una volta evaporato, spegnere la fiamma e fare riposare il composto ormai cotto per 2 o 3 ore. Servire i vostri peperoni “ca’ muddica” freddi.

Consigli utili

Se preferite, questa ricetta si presta a molte varianti. I peperoni, infatti, possono essere sostituiti da melanzane, carciofi o zucchine. La coprotagonista del piatto resta sempre “a muddica”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter
Amanda Arena

Amanda Arena

«Mangiare è una necessità. Mangiare intelligentemente è un’arte» è la frase di François de La Rochefoucauld che mi guida nella scelta dell’alimentazione. Laureata in Scienze Politiche, specializzata in Marketing vitivinicolo e sommelier, lavoro nella comunicazione e amo esplorare i mondi del vino e del cibo per raccontarne gli aromi, i sapori, i protagonisti e i territori.

© Riproduzione vietata
Scritto il: venerdì, 7 Dicembre 2018

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità