Gazzetta del Vino Interviste

Coronavirus: come cambierà il mondo del vino in Sicilia? Intervista al presidente regionale di AIS

Il numero uno dell’Associazione Italiana Sommelier dell’isola parla della situazione attuale dell’enologia siciliana e descrive le varie iniziative assunte dall’Associazione

Camillo Privitera, presidente AIS Sicilia
Camillo Privitera, presidente AIS Sicilia (Foto © Facebook).

«Il settore Horeca sta soffrendo molto a differenza della grande distribuzione ma non sottovalutiamo il commercio al dettaglio del vino direttamente da parte delle cantine – dice Camillo Privitera, Presidente regionale Sicilia dell’Associazione Italiana Sommelier – anche se il grande problema sono i mercati internazionali».

Una chiacchierata su più fronti quella con il presidente di AIS Sicilia:

«Il Coronavirus ha cambiato abitudini e anche consumi degli amanti del vino ma anche le attività della nostra associazione” – prosegue Privitera. Ad oggi infatti la formazione AIS si è giustamente fermata ma l’attività on-line va avanti con diverse iniziative. #ladistanzanoncidivide a livello nazionale ha raccolto contributi dei delegati e dei soci con il racconto dei vini e dei territori ma anche la delegazione siciliana si è data da fare con un master sui vini dell’Etna in quattro appuntamenti che ha riscosso un grande successo di adesioni, con partecipanti iscritti da diverse delegazioni AIS».

Videointervista al presidente Camillo Privitera

© Riproduzione vietata

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Salvo Ognibene

Salvo Ognibene

Nato a Livorno e cresciuto a Menfi, dove vivo. Ho iniziato a scrivere quasi per caso, poi anche qualche libro sul rapporto tra mafie e chiesa. Promuovo il Turismo Esperienziale in Sicilia e mi occupo di comunicazione digitale. Scrivo di vino, di cibo e delle cose belle che mi circondano.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità