Interviste

Barbara Toselli: «Pane e Burro è un “parco giochi” per ispirare creatività»

Il blog Pane e Burro di Barbara Toselli è una finestra aperta sulla cucina e sul mondo della sua appassionata curatrice che lo propone come fonte di ispirazione per il pubblico.

Pane e Burro di Barbara Toselli
Barbara Toselli, food blogger Pane e Burro.

Barbara Toselli, blogger di Pane e Burro, nasce a Milano ma si trasferisce a Roma all’età di circa sei anni e quindi rientra, per residenza e per temperamento, nel gruppo dei cinque food blogger romani che abbiamo selezionato per il loro successo sul web.

Come tanti appassionati di cucina, anche Barbara racconta di aver manifestato grande curiosità fin da bambina, gironzolando intorno al tavolo dove la mamma cucinava per la famiglia. Da grande, è riuscita a trasformare questo interesse in un lavoro e collabora come foodstylist, fotografa o redattrice di ricette, con diversi magazine di successo tra cui Cucina Naturale. A coronamento della sua professionalità, pubblica diversi libri:

Pane e Burro è il suo blog personale che definisce un “parco giochi” costruito su misura e dove è completamente libera di esprimere la sua creatività e condividere ciò che accade sia nella sua cucina che altrove.


Intervista a Barbara Toselli (Blog Pane e Burro)


Pane e Burro di Barbara Toselli
Barbara Toselli ai fornelli.

Hai scelto un nome semplice e immediato per il tuo blog
Esatto, Pane&Burro penso che sia un nome che mi rispecchi, era la merenda di tutti quando ero bambina ed io amo gli accostamenti semplici della tradizione. È nato alla fine del 2012; avevo già collaborato come ideatrice di ricette per alcune case editrici e foodstylist e mi sembrava una buona idea aprire un blog, uno spazio tutto mio dove esprimere la mia creatività e condividere quello che preparo nella mia cucina.

In base alla tua lunga esperienza, quali pensi che siano i segreti per il successo sul web?
Dipende da come si vive il blog. Io lo considero un diario attraverso il quale dare spazio alla parola. Sicuramente bisogna metterci molto impegno ma non credo sia fondamentale avere delle certificazioni, o meglio, i blogger non sono chef. Se dietro c’è anche uno studio, ben venga.

Qual è il tuo rapporto con i social network?
Sono una scelta forzata per chi ha un blog, ci sono quelli che piacciono di più e quelli di meno. Io amando la fotografia mi trovo più vicina al mondo di Instagram, mentre Facebook forse è quello che preferisco meno.

C’è una ricetta più cliccata su Pane e Burro? E qual è il piatto che ami di più?
In realtà non c’è un piatto più cliccato. Diciamo che i lettori che mi seguono preferiscono le preparazioni dei dolci da colazione e, proprio fra le torte, c’è la mia preferita: La Scarcella. Si tratta di una ricetta semplicissima di mia nonna ed era il dolce che, da bambina, inzuppavo nel caffellatte ogni mattina.

Barbara Toselli, Pane e Burro
La Scarcella.

Quali sono i tuoi piatti forti?
I risotti perchè quando li preparo, vedo che hanno un buon successo.

Segui i programmi televisivi in cucina? Ti piacciono?
Li seguo perchè sono pieni di spunti ma, in verità, non li amo molto. Nel caso dei talent, ad esempio, non mi piace il fatto di dover seguire un copione e a volte li trovo poco spontanei.

Ti sono mai capitati episodi spiacevoli di violazione del copyright?
Fortunatamente non mi è mai capitato nulla di serio e ho sempre risolto mandando una e-mail. Non sono una persona litigiosa e cerco di rimediare a queste situazioni con l’educazione. In buona fede, spero sempre che si tratti solo di un errore.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter
Silvia Iacocagni

Silvia Iacocagni

Studentessa di Comunicazione all’Università di Roma Tre, instancabile viaggiatrice e cioco-dipendente. Alle serate in discoteca preferisco una buona cena e un bicchiere di vino. Nella mia borsa non manca mai un’agenda o un taccuino dove lascio i miei pensieri e, se non mi trovate con carta e penna in mano, sicuramente starò fotografando qua e là.

© Riproduzione vietata
Scritto il: lunedì, 13 Marzo 2017

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità