Primi piatti Sicilia

Pasta con i tenerumi, la ricetta dell’estate palermitana

Pochi ingredienti per un primo piatto protagonista delle tavole siciliane, una via di mezzo tra la pastasciutta e una minestra

Pasta con i tenerumi, la ricetta siciliana
La pasta con i tenerumi (Foto © Amanda Arena).

La pasta con i tenerumi è una delle specialità più famose della gastronomia siciliana, in particolare della provincia di Palermo, ricca di sapori e di colori. Preparata soprattutto in estate, è composta da pochi ingredienti: spaghetti, tenerumi, pomodoro e olio extra vergine di oliva.

Cosa sono i tenerumi: caratteristiche e proprietà

I tenerumi sono germogli e foglie larghe della pianta di una particolare zucchina della specie Lagenaria Longissima, appartenente alla famiglia delle cucurbitacee e conosciuta come zucchina lunga estiva o zucchina serpente. Se nel resto d’Italia sono poco utilizzati, in Sicilia diventano l’ingrediente d’eccezione di un primo piatto dal gusto unico.

Questi germoglietti e foglie tenere e vellutate, ricoperte da una leggera peluria, hanno un sapore delicato, un’alta digeribilità e sono ipocalorici (100 grammi contengono solo 11 calorie); inoltre, si apprezzano per la ricchezza di sali minerali e potassio, per le proprietà disintossicanti, diuretiche e rinfrescanti. Raccolti da giugno a metà ottobre, si preparano lessati o come zuppa insieme a pasta o riso.

Cosa sono i tenerumi
I tenerumi (Foto © Amanda Arena). 

Ricetta della Pasta con i tenerumi

Tradizionalmente piatto della cucina contadina che faceva tesoro di ogni parte edibile della pianta, la pasta con i tenerumi è preparata utilizzando gli spaghetti sminuzzati delle dimensioni di 2-3 cm, spesso acquistati già spezzati.

La pasta viene cotta nell’acqua delle verdure e poi condita col “picchi pacchi”, salsa densa di pomodoro a base di olio, aglio e pelati. Gustosissimo condimento della tradizione culinaria isolana, può essere realizzato anche con la cipolla al posto dell’aglio.

 
Dosi:
4 persone
Difficoltà:
Facile
Costo:
Basso
Tempo:

30 minuti

Tempo Cottura:

20 minuti

 
 
Piatto
Vegetariano
Piatto
vegano
Dosi:
4 persone
Difficoltà:
Facile
Costo:
Basso
Tempo:

30 minuti

Tempo Cottura:

20 minuti

Piatto
Vegetariano
Piatto
vegano
  • 1 mazzo di tenerumi (6 – 7 rami)
  • 300 grammi di spaghetti
  • 4 pomodori maturi o 200 grammi di datterini
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • 100 grammi di pecorino siciliano DOP (facoltativo)
  • parmigiano reggiano o ricotta infornata (facoltativo)

  1. Per il sugo “picchi pacchi”, lavate i pomodori maturi, spellateli e tagliateli a tocchetti (si possono utilizzare i datterini, secondo i propri gusti o la disponibilità, tagliandoli a metà)
  2. In una padella antiaderente o in una casseruola, fate soffriggere uno spicchio d’aglio e, non appena rosola, aggiungete i pomodori, salate, pepate e allungate con un po’ d’acqua. Coprite con un coperchio, proseguendo la cottura a fuoco basso per almeno 10 minuti
  3. Dal mazzo di tenerumi, estraete solo le foglie integre, pulitele e lavatele accuratamente sotto acqua corrente
  4. Intanto, in un’altra pentola scaldate l’acqua; appena bolle, aggiungete i tenerumi, salate e fate cuocere per 10 minuti; quindi unite gli spaghetti sminuzzati e aspettate ulteriori 10 minuti (o secondo il tempo necessario alla pasta)
  5. Quando la pasta sarà pronta, lasciatela con un po’ di brodo senza scolarla, quindi trasferite pasta e tenerumi nella casseruola con il “picchi pacchi” e mescolate il tutto rendendolo morbido. Se gradito, potete aggiungere del pecorino siciliano a pezzetti
  6. Servite caldissimo con una spolverata di parmigiano reggiano o ricotta infornata.
Ricetta della Pasta con i tenerumi
La mantecatura in pentola (Foto © Amanda Arena).
© Riproduzione vietata

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Amanda Arena

Amanda Arena

«Mangiare è una necessità. Mangiare intelligentemente è un’arte» è la frase di François de La Rochefoucauld che mi guida nella scelta dell’alimentazione. Laureata in Scienze Politiche, specializzata in Marketing vitivinicolo e sommelier, lavoro nella comunicazione e amo esplorare i mondi del vino e del cibo per raccontarne gli aromi, i sapori, i protagonisti e i territori.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità