Bardolino Cru: grande festa per le sottozone “riscoperte”

Domenica 30 settembre 2018, le tre sottozone del Bardolino saranno protagoniste di un evento da non perdere, tra banchi d’assaggio, masterclass e verticali storiche.

Bardolino Cru a Verona, si presentano le 3 sottozone della DOC

Bardolino Cru si svolge a Verona il 30 settembre, presso la Gran Guardia.

Bardolino Cru è l’evento che si svolge domenica 30 settembre 2018 a Verona, presso le sale di Palazzo della Gran Guardia, ed organizzato dal Consorzio di Tutela del Bardolino. L’obiettivo è presentare, ad appassionati e operatori del settore, le tre sottozone La Rocca, Montebaldo e Sommacampagna ripristinate dopo un secolo.

I tre cru, conosciuti già da fine Ottocento, rinascono con l’approvazione dei soci del Consorzio del nuovo disciplinare, attualmente in attesa della conferma ministeriale. «Con l’evento Bardolino Cru vogliamo celebrare la riscoperta dei nostri storici cru che torneranno, dopo più di cent’anni, ad essere riconosciuti», spiega Franco Cristoforetti, presidente del Consorzio Tutela del Bardolino.

Nel corso della giornata saranno allestiti banchi d’assaggio, sia per il vino che per il cibo, con percorsi guidati per scoprire circa quattordici cantine differenti, presenti con una quarantina di vini di varie annate. Parteciperanno, inoltre nove vigneron francesi provenienti dai cru di Morgon, Fleurie e Moulin à Vent, originari della zona del Beaujolais, la parte della Borgogna coltivata a Gamay, i cui vini nell’Ottocento venivano spesso rapportati ai migliori della zona di Bardolino.

Da non perdere le masterclass con verticali “storiche” (a partire dagli Anni 50), l’incontro “I Tre Bicchieri del Bardolino”, che propone in assaggio tutti i Bardolino vincitori dei Tre Bicchieri della guida del Gambero Rosso, e “I cru del Beaujolais” dove le etichette francesi di Morgon, Fleurie e Moulin à Vent saranno protagoniste di una comparaison con il rosso veneto.

Bardolino Cru a Verona, si presentano le 3 sottozone della DOC

Bardolino Cru proporrà banchi d’assaggio per il vino e il cibo.

Ingresso

Per stampa e operatori di settore (titolari di ristoranti, wine bar, enoteche, hotel, distribuzioni) porte aperte dalle 10.00 alle 20.00 con ingresso gratuito e previa registrazione alla cassa.

Per il pubblico, dalle 15.00 alle 20.00

€ 15 biglietto online; € 25 biglietto intero, in cassa il giorno stesso dell’evento; € 18 biglietto ridotto, riservato ai soci Ais, Onav, Fis, Slow Food e Fisar che presenteranno la tessera valida all’ingresso
(Sarà inoltre possibile richiedere un biglietto ridotto a € 15 per persona per tutti i gruppi di almeno 4 persone di cui almeno una socia delle stesse associazioni di settore con tessera valida).

Print Friendly, PDF & Email
TAG:     , , ,

Autore /


Alessandra Barbazza

Forchetta stilografica. Gastronoma e cultrice dell’enogastronomia. Il cibo è sempre stato per me sinonimo di convivialità. Il cibo fa parlare. Il cibo narra. Dopo un percorso di studi scientifici e classici, ho voluto intraprendere la strada del gusto, del cibo inteso come arte; mi destreggio ai fornelli con curiosità, dedizione e passione, ingredienti che non possono mai mancare nella mia dispensa. Ora do voce ai sapori attraverso la scrittura, cercando di descrivere e far quasi assaporare, ciò che il Cibo ha da raccontare. Il mio Istagram è @forchetta_stilografica

© Riproduzione vietata
Scritto il: venerdì, 7 settembre 2018

Ti potrebbero interessare: