Emilia-Romagna Eventi

Gusto Nudo Festival, i vignaioli eretici tornano a Bologna

La terza edizione dell’evento dedicato ai vini naturali parte il 4 giugno tra degustazioni, incontri e musica dal vivo

Gusto Nudo 2021: a Bologna tornano i vignaioli eretici

Gusto Nudo Festival – Biennale conviviale“, evento bolognese dedicato ai vini naturali, è pronto ad alzare il sipario con vari appuntamenti ospitati in due diverse location cittadine, il ZOU – Zapap Officine Urbane (4 e 5 giugno) e il Locomotiv Club (10 e 17 giugno).

Con un programma articolato in più giornate, il Gusto Nudo Festival ideato nel 2017 da APS Di Rabarbaro in Frasca, quest’anno avrà come filo conduttore “La pazienza è ritmo, l’attesa è resistenza”. Una esaltazione del valore dell’attesa come propedeutica al raggiungimento di risultati importanti e in contrapposizione alla crescita spasmodica tipica di questi tempi.

Gusto Nudo Festival 2021: le cantine presenti

Il 4 e 5 giugno, ZOU- Zapap Officine Urbane ospiterà il mercato contadino dei vignaioli eretici in cui si potranno degustare i vini di 17 piccole aziende vitivinicole ed in particolare: Valli Unite (Costa Vescovato – AL), Terre dei Gaia (Feltre – BL), Gualdora (Val Tidone – PC), Vigna Cunial (Traversetolo – PR), Tre Rii (Corniolo – PR), Podere Cervarola (Castelvetro – MO), Inula (Oliveto – BO), L’upupa (Monte San Pietro – BO), Vigne di San Lorenzo (Brisighella – RA), La Calcinara (Ancona – AN), La Marca di San Michele (Cupramontana  – AN), Castelsimoni (Preturo – AQ), Cantina del Malandrino (Mascali – CT), Tre Rii (Corniolo – PR), Rocco di Carpeneto (Ovada – AL), Poggio Baranello (Montefiascone – VT), Ausonia (Atri – TE).

E se il vino è un piacere, lo diventa ancora di più se abbinato al buon cibo. Per l’occasione, ZOU presenterà le Zourmet, una pizza leggera e dall’alta lievitazone condita con i soli ingredienti del territorio e dell’Appennino.

Gusto Nudo 2021: a Bologna tornano i vignaioli eretici

Non solo mercato contadino: gli altri eventi

Insieme al mercato contadino e agli stand dei vignaioli eretici, Gusto Nudo ha in programma i due eventi “Si sbagliava da professionisti“e “Versami da suonare“.

Si sbagliava da professionisti

Si sbagliava da professionistiè un incontro che si svolge venerdì 4 giugno in cui Marco Arturi degusterà tre vini che saranno l’occasione per raccontare e ricordare il giornalista sportivo Gianni Mura c le sue passioni come il ciclismo, il calcio, la musica, il cibo e il vino.

Versami da suonare

Versami da suonare” è un progetto di residenza musicale all’interno delle cantine che crea una sinergia tra musicisti, etichette discografiche e vignaioli per produrre nuove composizioni musicali al suono di natura. L’artista, dopo aver lavorato tra aprile e maggio alla produzione di nuovi brani, si esibirà affiancato dai vignaioli  negli spazi del Locomotiv Club raccontando la sua esperienza a Gusto Nudo Festival nelle seguenti serate con degustazione:

Per prenotare l’ingresso al Mercato Contadino di Gusto Nudo Festival, presso ZOU-Zapap Officine Urbane, telefonare allo 051 041 6357 mentre per le degustazioni “Si sbagliava da professionisti” e “Versami da suonare” sarà a breve possibile prenotare tramite Dice.

Informazioni: www.gustonudo.net

Articolo © Mirella Piccolo

© Riproduzione vietata

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Redazione

La redazione de La Gazzetta del Gusto è composta da professionisti della comunicazione, blogger, esperti di nutrizione e di cucina. Ognuno apporta un contribuito unico grazie a personalità ed esperienze eterogenee.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità

va