Osterie d’Italia 2019 Slow Food: la tradizione a tavola

1617 locali suggeriti, 133 nuove segnalazioni, 279 chiocciole, 484 locali con un orto di proprietà, 321 osterie con alloggio. Sono alcuni numeri della nuova edizione di una delle guide più attese per chi fa ristorazione. Noi l’abbiamo letta in anteprima e vi anticipiamo cosa troverete.

Guida Osterie d'Italia 2019 Slow FoodChe l’Italia sia un mosaico di piccoli borghi, con una infinità di tradizioni enogastronomiche non è di certo una novità. Ma a stupire è il modo in cui le cosiddette “Osterie” si fanno custodi di un patrimonio culturale altrimenti desinato a passare nel dimenticatoio, vinto dalle contemporanee tendenze fusion. Si resta, pertanto, piacevolmente colpiti quando, in occasione della presentazione della guida Osterie d’Italia 2019 di Slow Food (durante il Salone del Gusto), si scopre che questi “baluardi” di antiche consuetudini stanno riconquistando l’importanza meritata e togliendo parte della scena a coeve esasperazioni del gusto.

Le osterie sono luoghi nei quali la biodiversità, l’ancoraggio a cucine di territorio e il sostegno ad una economia di prossimità sono filtrate da una personale interpretazione, figlia spesso di storie decennali di famiglia, e trovano la loro espressione in piatti semplici, corretti, senza fronzoli ma dai sapori netti.

«L’osteria è accogliente e conviviale, ha un buon rapporto qualità/prezzo, conosce a fondo la materia prima che usa, lavora prodotti di prossimità, sa proporre il vino, anche se è solo quello della casa, non ha il menù degustazione, non scimmiotta il ristorante importante, è moderna ma non rinnega il passato, non insegue le mode, anzi spesso le anticipa e, last but not least, ha un bravo oste (o anche più di uno)», affermano i curatori Marco Bolasco ed Eugenio Signoroni.

A confermare il fervore in atto, la Guida Osterie d’Italia 2019 Slow Food assegna per la prima volta sei premi speciali, distinti in:

  • Premio Migliore Dispensa al Reis (Frassino, Cuneo), dove Juri Chiotti ha stilato un menù che poggia quasi esclusivamente sulle materie prime che crescono nei terreni intorno all’osteria;
  • Premio Migliore Carta dei Vini al Ristorante Da Cesare (Roma), per la proposta curata da Leonardo, assai identitaria, personale, attenta al territorio e alle produzioni sostenibili, ma senza essere ideologica;
  • Premio Migliore Novità ai Cacciatori (Cartosio, Alessandria), non tanto per i 200 anni di storia ma per un concept in continua evoluzione sia pure nel rispetto del territorio;
  • Premio Migliore Interpretazione della Cucina Regionale al Ristorante Zenobi (Colonnella, Teramo), dove Patrizia Corradetti da oltre vent’anni interpreta la cucina teramana con conoscenza, passione, personalità;
  • Premio Migliore Giovane a La Badessa (Casalgrande, Reggio Emilia), dove i due giovannissimi osti, Alberto Ruozzi e Luca Ferrari, hanno saputo interpretare la cucina del loro territorio con il massimo rigore. Attenzione maniacale alla stagionalità, scelta dei migliori prodotti che si possono trovare e grande tecnica hanno portato questa osteria a diventare nel giro di pochissimi anni un’eccellenza della provincia reggiana;
  • Premio Migliore Oste all’Ostreria Fratelli Pavesi (Podenzano, Piacenza), perché Giacomo Pavesi incarna la figura dell’oste alla perfezione: con poche parole è in grado di raccontare un piatto, un vino, una lunga tradizione o un piatto di fantasia, senza tralasciare alcun dettaglio. Ha l’arguzia dei grandi osti e un’innata capacità di leggere il cliente.

Novità della Guida Osterie d’Italia 2019 Slow Food

Tra le novità il simbolo della bottiglia, attribuito a quei locali in cui è preponderante l’ancoraggio ai vini territoriali, la personalizzazione della carta dei vini secondo una propria interpretazione e un lavoro di ricerca personale.

1617 locali segnalati, 133 nuove segnalazioni, 279 chiocciole, 484 locali con un orto di proprietà, 321 osterie con alloggio sono solo alcuni numeri che testimoniano questo movimento di rinascita di quei luoghi ancora oggi espressione dell’italianità più profonda, sebbene si siano evoluti senza mai perdere un senso di attaccamento alle proprie origini. E questo perché gli osti hanno saputo distinguersi, hanno continuato a essere se stessi.

Tutte le Chiocciole dell’edizione 2019

Piemonte

Osteria Del Vicoletto, Alba (Cn) – Osteria Dell’arco, Alba (Cn) – Locanda Dell’olmo, Bosco Marengo (Al) – Battaglino, Bra (Cn) – Boccondivino, Bra (Cn) – Violetta, Calamandrana (At) – Il Moro, Capriata D ́orba (Al) – Cacciatori, Cartosio (Al) – Madonna Della Neve, Cessole (At) – La Torre, Cherasco (Cn) – Locanda Dell’arco, Cissone (Cn) – Ristorante Del Mercato Da Maurizio, Cravanzana (Cn) – La Speranza, Farigliano (Cn) – Reis, Frassino (Cn) – Lou Pitavin, Marmora (Cn) – Repubblica Di Perno, Monforte D ́Alba (Cn) – Cantina Dei Cacciator, iMonteu Roero (Cn) – Osteria Alpino, Paesana (Cn) – Corona Di Ferro, Saluzzo (Cn) – Osteria Della Pace, Sambuco (Cn) – Del Belbo Da Bardon, San Marzano Oliveto (At) – La Coccinella, Serravalle Langhe (Cn) – Impero, Sizzano (No)
Antiche Sere, Torino – Consorzio, Torino – Locanda Del Falco, Valdieri (Cn)

Liguria

Cian De Bià, Badalucco (Im) – Magiargè Vini E Cucina, Bordighera (Im) – Mse Tutta, Calizzano (Sv) – Armanda, Castelnuovo Magra (Sp) – A Viassa, Dolceacqua (Im) – Da Ö Colla, Genova – La Molinella, Isolabona (Im) – La Brinca, Ne (Ge) – Da Fiorella, Ortonovo (Sp) – U Giancu, Rapallo (Ge) – Gli Amici, Varese Ligure (Sp)

Lombardia

Al Ponte, Acquanegra Sul Chiese (Mn) – Le Frise, Artogne (Bs) – Altavilla, Bianzone (So) –
La Madia, Brione (Bs) – Locanda Degli Artisti, Cappella De Picenardi (Cr) – Hostaria Viola, Castiglione Delle Stiviere (Mn) – Il Gabbiano, Corte De Cortesi Con Cignone (Cr) – Locanda Delle Grazie, Curtatone (Mn) – Caffè La Crepa, Isola Dovarese (Cr) – Al Resù, Lozio (Bs) – Mirta, Milano – Ratanà, Milano – Trippa, Milano – Prato Gaio, Montecalvo Versiggia (Pv) – Osteria Del Crotto, Morbegno (So) – Guallina, Mortara (Pv) – Burligo, Palazzago (Bg) – Osteria Della Villetta, Palazzolo Sull’Oglio (Bs) – Trattoria Dell’alba, Piadena (Cr) – Lago Scuro, Stagno Lombardo (Cr) – Lamarta, Treviso Bresciano (Bs)

Trentino

Locanda Delle Tre Chiavi, Isera (Tn) – Boivin, Levico Terme (Tn) – Osteria Storica Morelli, Pergine Valsugana (Tn) – Cant Del Gal, Primiero San Martino Di Castrozza (Tn) –
Nerina, Romeno (Tn)

Alto Adige Südtirol

Kürbishof, Anterivo-Altrei (Bz) – Alter Fausthof, Fiè Allo Sciliar-Voels Am Schlern (Bz) – Pitzock, Funes (Bz) – Signaterhof, Renon-Ritten (Bz) – Lamm Mitterwirt, San Martino In Passiria Sankt Martin In Passeier (Bz) – Waldruhe, Sesto-Sexten (Bz) – Durnwald, Valle Di Casies-Gsies (Bz)

Veneto

Alla Rosa, Adria (Ro) – Zamboni, Arcugnano (Vi) – Locanda Baggio, Asolo (Tv) – Alle Codole, Canale D ́Agordo (Bl) – Pironetomosca, Castelfranco Veneto (Tv) – Al Portico, Cona (Ve) – Dai Mazzeri, Follina (Tv) – Enoteca Della Valpolicella, Fumane (Vr) – Al Ponte, Lusia (Ro) – Madonnetta, Marostica (Vi) – Il Sogno, Mirano (Ve) – Da Paeto, Pianiga (Ve) – Arcadia, Porto Tolle (Ro) – Locanda Solagna, Quero Vas (Bl) – Al Forno, Refrontolo (Tv) – Zolin, Sandrigo (Vi) – Antica Trattoria Al Bosco, Saonara (Pd) – San Siro, Seren Del Grappa (Bl) – Dalla Libera, Sernaglia Della Battaglia (Tv) – Da Doro, Solagna (Vi) – La Tavolozza, Torreglia (Pd) – Isetta, Val Liona (Vi) – Al Bersagliere, Verona

Friuli Venezia Giulia

Ai Cacciatori, Cavasso Nuovo (Pn) – Borgo Poscolle, Cavazzo Carnico (Ud) – Al Castello, Fagagna (Ud) – Borgo Colmello, Farra D’Isonzo (Go) – Rosenbar, Gorizia – Ai Ciodi, Grado (Go) – Ivana & Secondo, Pinzano Al Tagliamento (Pn) – Devetak, Savogna D’Isonzo-Sovodnje Ob Soci (Go) – Da Afro, Spilimbergo (Pn) – Sale e Pepe, Stregna-Srednje (Ud) – Da Alvise, Sutrio (Ud) – Stella D’oro, Verzegnis (Ud).

Emilia-Romagna

Osteria Bottega, Bologna – Trattoria Di Via Serra, Bologna – La Lanterna Di Diogene, Bomporto (Mo) – Campanini, Busseto (Pr) – Locanda Mariella, Calestano (Pr) – Laghi, Campogalliano (Mo) – Badessa, Casalgrande (Re) – La Baita, Faenza (Ra) – Entrà, Finale Emilia (Mo) – La Campanara, Galeata (Fc) – Antica Locanda Del Falco, Gazzola (Pc) – Osteria Del Vicolo Nuovo Da Rosa E Ambra, Imola (Bo) – Antica Trattoria Cattivelli, Monticelli D’Ongina (Pc) – Osteria Di Rubbiara, Nonantola (Mo) – Ai Due Platani, Parma
Antichi Sapori, Parma – Santo Stefano, Piacenza – Ostreria Pavesi, Podenzano (Pc) – Osteria Dei Frati, Roncofreddo (Fc) – Amerigo Dal 1934, Valsamoggia (Bo) – Trattoria Del Borgo, Valsamoggia (Bo)

Toscana

Aiuole, Arcidosso (Gr) – La Lina, Bagnone (Ms) – Il Tirabusciò, Bibbiena (Ar) – Da Ghigo, Campiglia Marittima (Li) – I Diavoletti, Capannori (Lu) – Pasta E Vino, Cascina (Pi) – Antica Fattoria Del Grottaione, Castel Del Piano (Gr) – La Taverna Del Pian Delle Mura, Castiglione D’Orcia (Si) – Il Grillo È Buoncantore, Chiusi (Si) – Solita Zuppa, Chiusi (Si) –
Sbarbacipolla Biosteria, Colle Di Val D’Elsa (Si) – Osteria Del Teatro, Cortona (Ar) – Da Burde, Firenze – Il Cibreo Trattoria, Firenze – Mangiando Mangiando, Greve In Chianti (Fi) – Buatino, Lucca – Il Mecenate, Lucca – La Tana Dei Brilli, Massa Marittima (Gr) – Da Roberto Taverna In Montisi, Montalcino (Si) – L’oste Dispensa, Orbetello (Gr) – La Tana Degli Orsi, Pratovecchio Stia (Ar) – Caciosteria Dei Due Ponti, Sambuca Pistoiese (Pt) –
Antico Ristoro Le Colombaie, San Miniato (Pi) – Da Gagliano, Sarteano (Si) – La Botte Piena, Torrita Di Siena (Si) – Piccola Trattoria Guastini, Torrita Di Siena (Si) – Il Conte Matto, Trequanda (Si)

Umbria

L’acquario, Castiglione Del Lago (Pg) – La Miniera Di Galparino, Città Di Castello (Pg) –
I Birbi, Perugia – Stella, Perugia – La Locanda Di Colle Ombroso, Porano (Tr) – Baciafemmine, Scheggino (Pg)

Marche

Agra Mater, Colmurano (Mc) – Da Maria, Fano (Pu) – Gallo Rosso, Filottrano (An) – Osteria Dell’Arco, Magliano Di Tenna (Fm) – Ponterosa, Morrovalle (Mc) – Ophis, Offida (Ap) – Vino E Cibo, Senigallia (An) – Coquus Fornacis, Serra De ́ Conti (An)

Lazio

Nu’ Trattoria Italiana Dal 1960, Acuto (Fr) – Lo Stuzzichino, Campodimele (Lt) – Trattoria Del Cimino, Caprarola (Vt) – Osteria Del Tempo Perso, Casalvieri (Fr) – L’oste Della Bon’ora, Grottaferrata (Rm) – Taverna Mari, Grottaferrata (Rm) – A Casa Di Assunta, Isola Di Ponza (Lt) – Sora Maria E Arcangelo, Olevano Romano (Rm) – La Polledrara, Paliano (Fr) – Osteria Del Vicolo Fatato, Piglio (Fr) – Da Armando, Al Pantheon Roma
Da Cesare, Roma – Grappolo D’oro, Roma – Pro Loco D.O.L., Roma – Il Casaletto, Viterbo

Abruzzo

Pervoglia, Castellalto (Te) – Zenobi, Colonnella (Te) – La Bilancia, Loreto Aprutino (Pe) – Borgo Spoltino, Mosciano Sant ́Angelo (Te) – Sapori Di Campagna, Ofena (Aq) – Taverna De Li Caldora, Pacentro (Aq) – Taverna 58, Pescara – Font’artana, Picciano (Pe) – Vecchia Marina, Roseto Degli Abruzzi (Te) – La Corte, Spoltore (Pe) – Cibo Matto, Vasto (Ch) N

Molise

Locanda Mammì, Agnone (Is) – La Grotta Da Concetta, Campobasso – Moriello 2.0, Termoli (Cb)

Puglia

L’aratro, Alberobello (Ba) – Le Macare, Alezio (Le) – Antichi Sapori, Andria – Perbacco, Bari – Casale Ferrovia, Carovigno (Br) – Cibus, Ceglie Messapica (Br) – ‘U Vulesce, Cerignola (Fg) – La Cuccagna, Crispiano (Ta) – Canneto Beach 2, Margherita Di Savoia (Bt) – Masseria Barbera, Minervino Murge (Bt) – Medioevo, Monte Sant ́Angelo (Fg)
L’antica Locanda, Noci (Ba) – Peppe Zullo, Orsara Di Puglia (Fg) – La Piazza, Poggiardo (Le) – Botteghe Antiche, Putignano (Ba) – La Costa, San Nicandro Garganico (Fg) –  La Fossa Del Grano, San Severo (Fg) – La Locanda Di Nonna Mena, San Vito Dei Normanni (Br) – Ristorante Lilith, Vernole (Le)

Campania

La Pignata, Ariano Irpino (Av)  – Valleverde Zi’ Pasqualina, Atripalda (Av) – Nunzia, Benevento – Tre Sorelle, Casal Velino (Sa) – Gli Scacchi, Caserta – La Pergola, Gesualdo (Av) – Fenesta Verde, Giugliano in Campania (Na) – La Marchesella, Giugliano in Campania (Na) – Il Focolare, Isola D’Ischia (Na) – Lo Stuzzichino, Massa Lubrense (Na) – Di Pietro, Melito Irpino (Av) – Mastrofrancesco, Morcone (Bn) – Umberto, Napoli – Famiglia Principe 1968, Nocera Superiore (Sa) – Osteria Del Gallo e della Volpe, Ospedaletto D’alpinolo (Av) – Angiolina, Pisciotta (Sa) – Perbacco, Pisciotta (Sa) – Abraxas, Pozzuoli (Na) – La Ripa Rocca, San Felice (Av) – ‘E Curti, Sant’Anastasia (Na) –
‘O Romano, Sarno (Sa) – La Piazzetta, Valle Dell’Angelo (Sa) – Il Cellaio Di San Gennaro, Vico Equense (Na)

Basilicata

Pezzolla, Accettura (Mt) – Gagliardi, Avigliano (Pz) – Al Becco Della Civetta, Castelmezzano (Pz) – Da Peppe, Rotonda (Pz) – La Mangiatoia, Rotondella (Mt) – Luna Rossa, Terranova Di Pollino (Pz)

Calabria

Pecora Nera, Albi (Cz) – Il Tipico Calabrese, Cardeto (Rc) – L’aquila D’oro, Cirò (Kr) – La Taverna Dei Briganti, Cotronei (Kr) – La Collinetta, Martone (Rc) – Calabrialcubo, Nocera Terinese (Cz) – Le Fate Dei Fiori, Santo Stefano In Aspromonte (Rc) – Il Vecchio Castagno, Serrastretta (Cz)

Sicilia

Gente Di Mare, Aci Castello (Ct) – Terracotta, Agrigento – U Locale, Buccheri (Sr) – Giardino Di Venere, Castelbuono (Pa) – Nangalarruni, Castelbuono (Pa) – Terranova Da Bernardo, Isole Pelagie (Ag) – 4 Archi, Milo (Ct) – La Rusticana, Modica (Rg) – Andrea, Palazzolo Acreide (Sr) – Trattoria Del Gallo, Palazzolo Acreide (Sr) – Ai Cascinari, Palermo
U Sulicce’nti, Rosolini (Sr) – Da Luciana, San Piero Patti (Me) – Al Ritrovo, San Vito Lo Capo (Tp) – Acquarius, Santo Stefano Quisquina (Ag) – Fratelli Borrello, Sinagra (Me)
Cantina Siciliana, Trapani – Caupona Taverna Di Sicilia, Trapani

Sardegna

Su Carduleu, Abbasanta (Or) – La Locanda Dei Buoni E Cattivi, Cagliari – Su Tzilleri E Su Doge, Cagliari – Santa Rughe, Gavoi (Nu) – Su Recreu, Ittiri (Ss) – Il Portico, Nuoro – Il Rifugio, Nuoro – Antica Dimora Del Gruccione, Santu Lussurgiu (Or) – Sas Benas, Santu Lussurgiu (Or).

Print Friendly, PDF & Email
TAG:    

Autore /


Manuela Mancino

Il segugio scopritore. Quasi vent’anni di passione trascorsi tra territori e ricerca, tra curiosità e desiderio di conoscenza del mondo del food. Mi sono formata frequentando numerosi corsi di sommelier, tecnico di olio e olive da mensa, di birra, di salumi, di formaggi e di acqua, partecipando a manifestazioni, aggiornandomi e condividendo opinioni. Lasciarsi guidare da profumi e sapori, abbandonandosi alla propria passione e ricercando l’anima più profonda di ogni “frutto” degustato…questa la mia filosofia!

© Riproduzione vietata
Scritto il: venerdì, 28 settembre 2018

Ti potrebbero interessare: