Friuli-Venezia Giulia Ristoranti

Dai fornelli di Masterchef a quelli del proprio ristorante: Gloria Clama inaugura Indiniò

La concorrente paularina di Masterchef 8 apre il suo ristorante a Raveo, tra le Alpi Carniche: un sogno che si realizza. I prodotti del territorio diventano i protagonisti di una cucina di alto livello, fatta col cuore e colma di sensazioni

Gloria Clama apre un ristorante: da Masterchef 8 a Indiniò
Il ristorante Indiniò il giorno dell’inaugurazione (Foto © Kevin Feragotto).

L’abbiamo vista fronteggiare gli altri concorrenti con sguardo agguerrito e curioso, fino al raggiungimento del traguardo più ambito: la finale dell’ottava edizione di Masterchef Italia. Ora però, ad attendere Gloria Clama, ex mulettista di Paularo, c’è una sfida ancora più grande.

I primi di ottobre, infatti, ha inaugurato Indiniò, il suo ristorante di Raveo (Ud), tra le meravigliose Alpi Carniche. Un sogno diventato realtà, anche grazie all’aiuto dei propri famigliari, in particolare del marito Mirko che le è stato accanto nei momenti più difficili.

Gloria Clama apre un ristorante: Indiniò a Raveo è un sogno realizzato

Dove si trova il locale di Gloria Clama di Masterchef 8
Gloria Clama accoglie il pubblico (Foto © Kevin Feragotto). 

Un piccolo bar, curato nei dettagli, precede le scale che conducono alle due sale del ristorante, arredate con pochi tavoli rotondi (circa 35 coperti) dalla mise en place di pregio: bicchieri e piatti sono di design. L’elemento dominante, come spesso accade in montagna, è il legno sapientemente coniugato ad elementi in ferro e a una calda illuminazione.

L’atmosfera è intima e accogliente, avvalorata da una bella stufa in maiolica. Il forte attaccamento con i luoghi della propria infanzia, si “legge” anche nei piatti di Gloria Clama dove i prodotti del territorio diventano i protagonisti di una cucina di alto livello. I profumi e i sapori del bosco, dai funghi alla cacciagione, sono una costante.

Un’offerta, quella della finalista del food talent più longevo della TV, che promette di stuzzicare gli appassionati gourmet, friulani e non, favorendo il turismo in uno dei borghi autentici d’Italia; lassù si respira ancora un’aria fresca e pulita, immersi nella tranquillità del verde.

Naturalmente la visibilità ottenuta da Masterchef non sarà sufficiente a garantire il successo del ristorante ma l’esordiente imprenditrice dovrà conquistare il pubblico, ora pagante, con piatti dalla forte identità e caratterizzati da un quid che possa aiutarla a differenziarsi da una concorrenza sempre più aspra.

Gloria ha voluto scommettere sulla propria regione, sulla “sua” Carnia. Nonostante le numerose proposte lavorative, anche dall’estero, è andata controcorrente e ha affondato ancora di più quelle radici che già in precedenza aveva gettato con la nascita dei suoi figli. Dietro la corazza da donna forte e battagliera però, ci sono anche la paura e l’emozione di chi si appresta ad iniziare una nuova avventura, di chi ha avuto il coraggio di stravolgere la propria vita.

La cucina di Gloria Clama al suo ristorante Indiniò
Da sn: 1) Gamberetti mojito e avocado 2) Cervo marinato, lamponi e salsa al pino mugo 3) Trota affumicata, crema di yogurt, fiori edibili e marmellata di fichi (Foto © Kevin Feragotto). 

Lei, come altri, sta contribuendo alla rivoluzione culinaria del Friuli-Venezia Giulia che, per anni, è stato abituato a soli piatti tradizionali e che tuttora fatica a credere nelle proprie potenzialità, sia in termini di produzioni che di risorse umane. Comunque, al di là della risonanza mediatica che avrà l’apertura del ristorante, il messaggio è chiaro: si deve e si può credere nei propri sogni, a qualsiasi età e in qualsiasi luogo.

Ristorante Indiniò
Via Norsinia, 21/B – Raveo (Udine)

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter
Kevin Feragotto

Kevin Feragotto

24 anni, originario di Artegna (UD). Dottore con lode in Produzioni e Tecnologie Animali. Master in Gestione d’Impresa - Food&Wine presso la Bologna Business School (BBS). Specializzato in marketing dell’industria alimentare. Noto come foodblogger e critico culinario. Promotore di iniziative a sostegno dei piccoli produttori e delle eccellenze territoriali.

© Riproduzione vietata
Scritto il: mercoledì, 16 Ottobre 2019

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità