Sardegna Eventi

Degustibus Sardinia Food Festival, l’anima della Sardegna inedita

Sono stati due giorni intensi quelli vissuti nel villaggio enogastronomico allestito per il secondo anno di fronte al mare. Importanti chef, dibattiti culturali, laboratori e tanto altro hanno dimostrato la dinamicità e le grandi potenzialità della Sardegna in campo culturale e agroalimentare.

Degustibus Sardinia Food Festival 2019
Migliaia di persone nel villaggio enogastronomico di fronte al mare (Foto © sito web dell’evento).

È lo spaccato di una Sardegna inedita quello che è emerso, il 18 e 19 maggio, dall’ultima edizione del Degustibus Sardinia Food Festival, una Sardegna fatta di artigiani intraprendenti, convinti custodi della natura e capaci ristoratori.

Degustibus Sardinia Food Festival, due giorni di intenso fermento

Racconto del Degustibus Sardinia Food Festival
Chef Rubio, ospite dell’evento.

Una due giorni a Cagliari coincisa ma intensa che ha offerto tanto all’avventore quanto all’appassionato gourmand la possibilità di rileggere con altri occhi e mente una regione dal fascino unico come la terra sarda. Terra di pastori, di osti custodi, di giovani chef, di pizzaioli e di una fitta rete di sani imprenditori a ragione “fieri” della loro terra di origine.

Se i numerosi momenti di incontro hanno permesso di conoscere le storie di vita vissuta racchiuse in un calice, sintetizzate in un piatto o in un prodotto tipico, le altrettanto numerose degustazioni hanno permesso di comprendere appieno l’anima, la filosofia e il percorso formativo narrato da una ricetta, da un dessert o da una preparazione tipica.

Molti i volti incrociati carichi di passione, le mani strette aduse al lavoro, gli aneddoti ascoltati che testimoniano le antiche origini delle consuetudini sarde e delle cucine più tradizionali. Persone ancor prima che tipicità enogastronomiche, sentimenti ancor prima di “mere” lavorazioni di salumi e affini, uomini dall’indole creativa e schietta ancor prima che piatti dal sapore fortemente territoriale e ben centrato.

Ci si arricchisce delle esperienze dei numerosi interpreti del gusto presenti: dai salumi artigianali della storica famiglia Salis ai formaggi di Argiolas, dai vitigni autoctoni dell’azienda agricola Soi alle birre artigianali di Barley, dai panini di Stefano Pibi – preparati con farine non raffinate e ripieni di ingredienti di piccoli agricoltori (prevalentemente locali) – a proposte dolci del maestro gelatiere Fabrizio Fenu e del pasticcere Leonildo Contis, tutto trasuda passione e sacrifico.

Ospiti e programma del Degustibus Sardinia Food Festival
Una ricetta proposta nella due giorni di Cagliari.

Chef importanti per veicolare l’anima e il fascino dell’isola

Spazio anche a fuochi, pentole e mestoli grazie ai numerosi corner di osti e cuochi tra i più rinomati della regione o di chi, come Gianfranco Coizza, è tornato appositamente da Praga (ove lavora) nella sua Sardegna per reinterpretare in ottica contemporanea i piatti della terra natale.

Protagoniste della degustazione, le cucine dei ristoranti più noti dell’isola hanno costituito per il pubblico una lente attraverso cui scoprire sapori e tradizioni delle varie aree, grazie alla mano di: Federico Ravot, Giuseppe Falanga, Max Villani, Alberto Sanna, Alessandro Taras, Maria Carta, Marina Ravarotto, Clelia Bandini, Salvatore Camedda, Davide Atzeni, Marcello Putzu, Abele Fois e Riccardo Porceddu.

Approfondimenti sul cibo a Degustibus Sardinia Food Festival
Uno dei tanti incontri del Degustibus Sardinia Food Festival.

Si torna a casa carichi di spunti, apprezzando consapevolmente il valevole impegno di Michele Cabras (deus ex machina della manifestazione) e dei suoi collaboratori, desiderosi di fare presto ritorno in una regione dalle mille anime per conoscere più da vicino quegli sguardi incontrati in una due giorni “inedita”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter
Manuela Mancino

Manuela Mancino

Il segugio scopritore. Quasi vent’anni di passione trascorsi tra territori e ricerca. Curiosità e desiderio di conoscenza mi hanno portato ad approfondire il mondo del food con corsi di sommelier, degustazione e tecnico di olio e olive da mensa, birra, salumi, formaggi e acqua. Lasciarsi guidare da profumi e sapori e ricercando l’anima più profonda di ogni “frutto” degustato. Questa la mia filosofia!

© Riproduzione vietata
Scritto il: lunedì, 10 Giugno 2019

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità