Emilia-Romagna Eventi

“La Cucina del BenEssere”: medaglia d’oro a tutte le 4 scuole finaliste

L’uragano Coronavirus coinvolge anche l’edizione 2020 della gara gastronomica lanciata da Natura Nuova che ha optato per una premiazione ex-equo 

La Cucina del BenEssere 2020: ex-equo per le scuole finaliste
La Cucina del BenEssere 2020: ex-equo per le scuole finaliste (Foto © Pixabay). 

La Cucina del BenEssere” è una gara culinaria che l’azienda romagnola Natura Nuova organizza da cinque anni e che coinvolge gli istituti alberghieri italiani in una sfida con piatti a base di tofu, tempeh e seitan. Oltre che la genunità e naturalezza degli ingredienti, il concorso mira a promuovere la corretta gestione degli ingredienti per limitare scarti e sprechi.  

La Cucina del BenEssere 2020: ex-equo per le scuole finaliste

Anche per l’edizione 2020 sono state tante le scuole concorrenti e le selezioni dei mesi scorsi hanno individuato quattro finaliste che avrebbero dovuto contendersi il podio in una serata a Riolo Terme (RA) ai primi di aprile.  

Purtroppo l’emergenza sanitaria dovuta al diffondersi del Covid-19, e i conseguenti provvedimenti governativi per contrastarne e contenere la diffusione, hanno reso impossibile lo svolgersi dell’evento. La soluzione individuata è stata quella di assegnare a ciascuna della quattro scuole finaliste il 1° premio ex aequo che consiste in un assegno per l’acquisto di attrezzature scolastiche e una fornitura di prodotti da sperimentare in classe.

I piatti finalisti, premiati ex-equo

I primi di aprile, l’Istituto alberghiero di Campobasso che – nel 2019 aveva conquistato il primo premio con una Mousse al tofu e cioccolato con croccante al tempeh, avrebbe dovuto passare lo scettro ad una nuova scuola. In realtà il 2020 vedrà vincitori ben quattro istituti con i loro piatti:

  1. Gnudo di tofu ed erbette di campo su leggera pappa al pomodoro, dell’Istituto Marconi di Viareggio (LU);
  2. “La consistenza del benessere”, fagottini farciti di tofu, tempeh, seitan, polenta e patate Dop emiliane al profumo di tartufo, su crema di zucca, erbe aromatiche, croccante di Carciofo Moretto e polvere di buccia di patate, dell’Istituto Ugo Tognazzi di Velletri (RM);
  3. Polenta di Granturco Quarantino con tofu marinato alle erbe aromatiche su crema di cavolo viola e ragù di seitan e verdure invernali, dell’Istituto Fanfani – Camaiti di Pieve Santo Stefano (AR);
  4. Semifreddo al tofu e marmellata di arance, streusel al cacao dell’Istituto Einstein – Nebbia di Loreto (AN).
La Cucina del BenEssere 2020: ex-equo per le scuole finaliste
Dall’alto, gli studenti del Marconi di Viareggio e i vari piatti finalisti.

Natura Nuova: genuinità dal 1994

L’azienda Natura Nuova, organizzatrice del concorso La Cucina del BenEssere 2020, da 16 anni produce polpe e frullati di frutta naturali, senza l’aggiunta di zuccheri o di conservanti. In vaschetta o nel pratico formato in sacchetto (doypack), le polpe di frutta sono composte da 100% frutta fresca, proveniente da coltivazioni biologiche o tradizionali.

Dal 2004, inoltre, ha introdotto una linea – italiana al 100% – di ingredienti a base vegetale come il tofu, il tempeh e il seitan, ottenuti da materie prime biologiche di alta qualità e lavorate con un processo produttivo all’avanguardia che scarta la polpa di soia, ossia la parte fibrosa del seme, non facilmente digeribile.

© Riproduzione vietata

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Redazione

Redazione

La squadra di redazione de La Gazzetta del Gusto è ricca di professionisti della comunicazione, blogger, esperti di alimentazione e di cucina. Ognuno apporta un contribuito unico grazie a personalità ed esperienze eterogenee.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità