Eventi Piemonte

Salone del vino di Torino, il nuovo evento che celebra il Piemonte enoico

Salone del vino di Torino: degustazioni vini piemontesi
Il Salone del vino di Torino si svolge dal 4 al 6 marzo 2023 (Foto © Ufficio stampa).

Dal 4 al 6 marzo la città sabauda ospita la prima edizione di una nuova manifestazione sul vino. Una tre giorni  per rendere omaggio al patrimonio vitivinicolo regionale, che vanta una tradizione storica antica e consolidata, unita all’innovazione in vigna

Sorseggiare tutto il Piemonte. È questo l’obiettivo del Salone del vino di Torino che fotograferà, dal 4 al 6 marzo 2023, l’intero paesaggio di una regione legata a una cultura enologica di raro valore e ai vertici della produzione di vini pregiati, riconosciuta in ambito internazionale.

Dal nettare dell’Alto Piemonte a quello della Val di Susa passando per il pinerolese e le colline novaresi senza dimenticare il Canavese, l’Alto Monferrato, l’Astigiano e le colline di Torino fino a quelle tortonesi e di Ovada. Non mancherà il cuneese, partendo dal cuore delle Langhe e del Roero, per arrivare alla Val Bormida, ai confini con la Liguria.

Salone del vino di Torino: degustazioni vini piemontesi
Il Museo del Risorgimento sarà una delle location del Salone del vino (Foto © Ufficio stampa).

Salone del vino di Torino: un viaggio tra i vini del Piemonte

La prima edizione del Salone del vino di Torino offre un viaggio tra vini di eccezionale bellezza, che toccherà quattro luoghi simbolo della città sabauda:

  • il Museo del Risorgimento,
  • la Cavallerizza Reale,
  • Palazzo Birago, 
  • Palazzo Cisterna.

Tali scenari architettonici ospiteranno la nuova manifestazione con un ricco palinsesto OFF di oltre 100 eventi collaterali in più di 60 location che, dal 28 febbraio al 6 marzo, si snoderà dal centro alle periferie. I ristoranti, le piole, le enoteche e i luoghi cult della città vedranno protagonisti produttori, artisti e scrittori durante cene, degustazioni e spettacoli. Diverse le attività previste come l’esposizione delle cantine, ma anche incontri, wine tasting e masterclass per approfondire i migliori terroir della regione.

«La Città di Torino accoglie con entusiasmo il nuovo Salone del vino. – ha dichiarato Stefano Lo Russo, sindaco della città – L’enogastronomia, con tutte le sue eccellenze, fa parte della cultura di una regione che diventa attrazione e identità per l’intero territorio piemontese e, in particolare, torinese. Con questa prima edizione vogliamo sostenere quella che è una delle vocazioni del nostro territorio».

Il Salone è organizzato da Klug APS insieme a Società Orticola del Piemonte e Bonobo Events – con il patrocinio della Città di Torino, della Regione Piemonte e della Città Metropolitana di Torino; il sostegno della Camera di commercio di Torino, della Fondazione CRT e di Turismo Torino e Provincia, main partner Gambero Rosso, Go Wine e Fisar Torino.

«Il Salone del vino di Torino è un progetto a cui lavoriamo da anni – ha dichiarato Patrizio Anisio, Direttore della manifestazione – Siamo partiti da piccoli eventi, passando attraverso manifestazioni più strutturate durante tutto l’anno e siamo arrivati a immaginare un grande evento cittadino».

L’evento sarà articolato in 4 importanti palazzi della città (Foto © Ufficio stampa).

Salone del vino di Torino: 4 tappe in centro storico

La kermesse enologica torinese si articolerà in quattro punti nevralgici della città:

  1. Il Museo del Risorgimento sarà il cuore dell’evento e diverrà la Casa del Gambero Rosso con una selezione di produttori piemontesi e un’area ospiti con 20 grandi cantine italiane. Programmate 10 degustazioni gratuite (fino a esaurimento posti).
  2. La Cavallerizza Reale accoglierà più di 100 aziende vitivinicole, in collaborazione con Go Wine e Fisar Torino. Prevista la presenza di consorzi ed enoteche regionali di tutto il Piemonte, oltre a un’area dedicata ai vini naturali. Una delle sue particolarità sarà l’Arena dei talk con dibattiti sul tema vino.
  3. Palazzo Birago sarà il palcoscenico delle Grandi Masterclass del Salone del vino di Torino, focalizzate su degustazioni orizzontali e verticali di annate e cru distintivi di oltre 20 cantine piemontesi e del resto d’Italia
  4. Palazzo Cisterna ospiterà all’interno delle proprie sale alcune delle eccellenze Torino DOC.

Una navetta gratuita da piazza Castello a Villa della Regina

Il 5 marzo sarà a disposizione del pubblico una navetta gratuita, il “Degustibus” che collegherà piazza Castello (fronte Teatro Regio) a Villa della Regina. Sarà possibile visitare la Vigna della Regina, l’unico vigneto urbano in Italia a produrre un vino cru certificato DOC.

Nel week end un appuntamento da non perdere a cura di “Vendemmia a Torino – Grapes in Town” e “Portici Divini”. Il 4 e il 5 marzo Alessandro Burbank, in arte il Mangiautore, animerà le giornate alla Cavallerizza Reale.

Per informazioni  e acquisto dei biglietti: salonedelvinotorino.it

image_pdfimage_print
© Riproduzione vietata

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Amanda Arena

«Mangiare è una necessità. Mangiare intelligentemente è un’arte» è la frase di François de La Rochefoucauld che mi guida nella scelta dell’alimentazione. Laureata in Scienze Politiche, giornalista pubblicista e sommelier specializzata in comunicazione e Marketing vitivinicolo. Amo esplorare i mondi del vino e del cibo per raccontarne gli aromi, i sapori, i protagonisti e i territori.

Ricevi informazioni utili

Segui la nostra TV

Le firme

Alessandra Piubello

Lorenzo Frassoldati

Giovanni Caldara

Esplora il magazine

Pubblicità


Pubblicità

I nostri partner