Dove mangiare Lazio

Acqua Pazza a Scauri, cucina in riva al mare

Un luogo nel quale semplicità ed accoglienza si uniscono a un menù legato al territorio e che impiega il pesce fresco di Gaeta e Ponza

Lo staff di Acqua Pazza (Foto © Facebook).

Il Lido e Ristorante Acqua Pazza a Scauri (LT), inserito nel bellissimo promontorio della Riviera di Ulisse, è un luogo che aiuta a dimenticare i tristi momenti di quarantena e che rende nuovamente piacevole la convivialità in riva al mare.

Una bella spiaggia, la brezza marina, le luci soffuse della sera e una cucina che, nella sua semplicità, esprime una spiccata vocazione territoriale sono gli elementi di una realtà sicuramente da provare.

Ripartire dal territorio, è questo il segreto

L’estate in corso sarà una delle più difficili per il settore turistico ma se c‘è una cosa che accomuna tutti gli addetti ai lavori italiani è la grande voglia di ripartire e dare il meglio.

In questo contesto anche lo staff di Acqua Pazza a Scauri conferma la sua consueta determinazione, spirito di iniziativa e amore per la propria terra e per il mare. La struttura, infatti, è pronta ad accogliere turisti e residenti con una spiaggia attrezzata con lettini e ombrelloni ma anche con un buon ristorante dal servizio dinamico e competente.

Un’immagina della spiaggia (Foto © Facebook Acqua Pazza).

Il personale, composto da giovani professionisti, ha lasciato il timone della cucina allo chef Roberto Esposito. Ritornato nel Lazio dopo anni trascorsi a maturare esperienza lontano da casa, è artefice di un tipo di ristorazione innovativa, con prodotti freschissimi proprio come quelli che sa regalare il mare.

Acqua Pazza a Scauri: menù creativo ma all’insegna di freschezza e stagionalità

Dalla ricerca di prodotti locali e stagionali, Acqua Pazza crea un menù a base di pesce fresco che quotidianamente arriva dalle acque di Gaeta e Ponza.

Alla domanda di quale piatto rappresenti meglio la cucina del locale, la risposta dello chef è immediata e accompagnata da un sorriso: «La pasta, perchè è una cosa seria».

In effetti, quando si parla di cucina italiana, di tradizione e di appagamento culinario l’ingrediente più comune della dieta mediterranea è anche quello che regala maggiori soddisfazioni per la versatilità che si esprime con i tanti accostamenti tipici delle tradizioni regionali.

Non è un caso che lo “Spaghetto con carciofi, mazzancolle e pepe rosa” sia diventato uno dei piatti di maggiore successo di Acqua Pazza. Dalla freschezza delle mazzancolle appena pescate, sapientemente unite ai carciofi dell’entroterra laziale e al tocco finale del pepe rosa in grani, nasce un’armonia di sapori di terra e di mare che ha conquistato davvero tutti. Non è raro, infatti, che gli ospiti esprimano il desiderio di complimentarsi personalmente con lo chef.

Gli spaghetti con carciofi, mazzancolle e pepe rosa e altri piatti (Foto © Adriana Siciliano).

Al calare della sera l’atmosfera diventa davvero magica. Le luci naturali del tramonto e quelle delle candele sulla sabbia, regalano momenti di puro relax e contribuiscono a lasciarsi andare per degustare un buon calice di vino in compagnia. La carta dei vini presenta una discreta scelta e l’attenzione verso i prodotti del territorio non si smentisce neanche in questo ambito.

Acqua Pazza è il luogo nel quale semplicità ed accoglienza dimostrano che a volte, non serve andare troppo lontano.

Ristorante Lido Acqua Pazza
Lungomare Nazario Sauro (409,76 km) – Scauri (LT)
Facebook

image_pdfimage_print
© Riproduzione vietata

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Adriana Siciliano

La travelfood - Origini napoletane, mamma di due bambini ed una laurea in Lettere moderne. Ho una grande passione per i viaggi, l'arte e la cultura ed opero nel settore food alla costante ricerca di prodotti unici da scoprire e valorizzare. Presidente dell'Associazione culturale Gusta la Cultura per la promozione del territorio del basso Lazio.
 
 

Ricevi informazioni utili

Segui la nostra TV

Le firme

Alessandra Piubello

Lorenzo Frassoldati

Giovanni Caldara

Esplora il magazine

Pubblicità


Pubblicità

I nostri partner