Dove mangiare Friuli-Venezia Giulia

Ristorante Morgenleit di Sauris, gusto ad alta quota

Un menu che segue le stagioni e utilizza soprattutto prodotti locali. L’idea che la cucina debba attenersi alla tradizione, ma senza chiudere le porte all’innovazione. Un angolo di gusto a 1200 metri sul livello del mare

Esterno ALbergo Morgenleit a Sauris
L’esterno dell’Albergo Morgenleit (Foto © Web).

A Sauris (UD), il Ristorante Morgenleit è al piano terra dell’omonimo albergo, a pochi passi da una chiesa del XIV sec., intitolata al patrono inglese Sant’Osvaldo che continua ad attrarre frotte di pellegrini.

In questa piccola e curata località montana, all’estremo lembo della Carnia, l’edificio richiama lo stile rustico del centro cittadino, dove elementi grezzi, ruvidi e in certi casi anche consumati, riflettono un passato di stenti, di miseria.

Ancora oggi, nonostante le maggiori comodità, la vita oltre i 1200 metri non è affatto semplice; le risorse tendono a scarseggiare, soprattutto quando le temperature diminuiscono e la natura cede all’inerzia invernale. Una sfida tra uomo e territorio dunque, in cui l’ingegno e l’adattabilità fanno la differenza.

Un panorama di sauris di Sotto (Foto © Web). 

Ristorante Morgenleit: la sala e il menù

Ma è proprio quando la neve ricopre tutto di bianco, che ci si rifugia nelle calde e accoglienti stanze del Morgenleit, abbellite con eleganti tende ricamate. La sala da pranzo, arredata con gusto, può ospitare fino a sessanta persone ed è gestita con simpatia e rara gentilezza da Loris Petris, che offre anche buoni consigli sull’abbinamento cibo-vino.

Dietro ai fornelli invece, c’è Alessia Burzotta, cuoca giovane e appassionata, che propone un’idea di cucina tradizionale, debolmente influenzata dalle culture confinanti e con qualche sporadica allusione contemporanea.

Il menu rispetta il ritmo delle stagioni e utilizza in larga misura i prodotti del territorio, dalle erbe di campo ai fughi freschi e quindi all’ormai ben noto prosciutto di Sauris. Si può quindi iniziare con del petto d’oca affumicato a freddo, ruchetta selvatica e aceto di lamponi, per poi passare a dei deliziosi “ravioli” di patate, trota e pesto di pomodori secchi. Infine, non ci si può alzare da tavola, senza aver prima assaggiato la pannacotta ai frutti di bosco, con abbondanti mirtilli selvatici, raccolti a mano a fine estate nei prati limitrofi.

Petto d’oca affumicato a freddo, ruchetta selvatica e aceto di lamponi (Foto © Kevin Feragotto).
Ravioli di patate, trota e pesto di pomodori secchi (Foto © Kevin Feragotto). 

La maggior parte dei primi e dei dolci sono fatti in casa e sul momento, come garanzia di freschezza e genuinità ai clienti. La carta dei vini è chiara ma di dimensioni ridotte, con una selezione di etichette in prevalenza regionali, anche se non mancano alcune referenze d’oltralpe. La spesa media è sui 35 euro a persona; la scelta del vino ovviamente, comporta sensibili fluttuazioni.

Nelle limpide giornate di sole, è poi possibile accomodarsi nell’ampio terrazzo esterno, per uno spuntino veloce oppure per una buona birra, mentre lo sguardo volge verso un seducente paesaggio, con il lago a fondovalle e le impervie cime dolomitiche che lo circondano.

Il conto per due persone (Foto © Kevin Feragotto).

Albergo Morgenleit a Sauris: un affaccio sulla natura

L’Albergo-Ristorante Morgenleit, che in saurano si traduce “pendio esposto al sole mattutino, costa di levante”, assieme alle altre realtà e alla natura del luogo, che è complice, rende Sauris un’ambita oasi di gusto e di relax, facilmente raggiungibile anche con i mezzi pubblici, sia da Tolmezzo che da Villach.

Un borgo che ha saputo preservare la propria unicità nel tempo, facendo di antiche pratiche e semplici abitudini quotidiane un valore aggiunto.

Albergo Ristorante Morgenleit
Via Sauris di Sotto, 59 – Sauris (UD) 
Sito webFacebook 

image_pdfimage_print
© Riproduzione vietata

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Kevin Feragotto

Classe 1994 e friulano orgoglioso. Dal 2016 mi occupo di ricerca e comunicazione enogastronomica, all’inizio come cuoco e ora come Addetto Stampa e PR, con un Master in Food and Wine Management alle spalle. Grazie alla mia passione per la cucina ho girato il mondo, tenendo show-cooking in Asia e Medio Oriente. Realizzo Masterclass per neofiti e cultori del gusto e collaboro con alcune realtà locali per promuovere lo sviluppo del tessuto agroalimentare regionale.

Ricevi informazioni utili

Segui la nostra TV

Le firme

Alessandra Piubello

Lorenzo Frassoldati

Giovanni Caldara

Esplora il magazine

Pubblicità


Pubblicità

I nostri partner