Dove mangiare Toscana

La Casa del Vin Santo a Firenze è l’approdo sicuro per la buona cucina toscana

Casa del Vin Santo: ristorante Firenze centro
L'esterno del locale in via Porta Rossa (Foto © Casa del Vin Santo).

Nel cuore del capoluogo rinascimentale, c’è una meta da non mancare per chi ama la tipicità a tavola e i buoni sapori di una volta: un locale che abbina la ristorazione a un’ampia scelta di vini. Accurata la selezione di formaggi, oli, salumi e carni

Casa del Vin Santo è un ristorante nel centro storico di Firenze, vicino a tutte le meraviglie culturali e architettoniche della città. Se cercate un posto dove si mangi la buona cucina tipica, che sia rilassante e raccolto, allora il locale di Via Porta Rossa 15, è il vostro indirizzo di riferimento.

La posizione è centralissima: siamo proprio dietro la Loggia del Porcellino, a cinque minuti a piedi dalla Stazione di Santa Maria Novella e pochi passi da Piazza della Signoria. Le ampie vetrate del ristorante si aprono come uno scrigno sulla storica via di Porta Rossa, anticipando l’entrata in un contesto elegante e intimo al tempo stesso, dall’appeal tipicamente toscano.

Menu della Casa del Vin Santo a Firenze centro
Cucina tradizionale e buona carta dei vini (Foto © Casa del Vin Santo).

Menu Casa del Vin Santo: ristorante Firenze centro

Da anni, il locale propone la buona cucina toscana della tradizione sia agli affezionati clienti fiorentini che ai turisti che ogni giorno animano la straordinaria culla del Rinascimento.

Il menu comprende ricette classiche e piatti reinterpretati con abbinamenti sempre appropriati, spaziando dagli antipasti al dolce. Una cucina concreta e ben eseguita, nel rispetto di una cultura fortemente identitaria, in cui il protagonista è sempre il territorio con le sue tipicità nel piatto e nel calice.

Casa del Vin Santo: ristorante Firenze centro
Il locale si adatta ad un pubblico molto vasto (Foto © Casa del Vin Santo).

Una proposta stagionale che racconta il territorio

Le scelte dello chef seguono l’alternarsi delle stagioni per proporre sempre ingredienti freschi e di qualità, dai classici taglieri di salumi e formaggi ai piatti più elaborati, ma “semplici” nel gusto e nel sapore. L’esperienza in questa trattoria toscana nel cuore di Firenze è un vero e proprio viaggio di sensazioni indimenticabili al palato.

Una trattoria fiorentina, tra piatti tipici e la carne dalla vetrina al piatto

Per un pranzo tranquillo, tra una tappa e l’altra della visita a monumenti e musei, oppure per una cena all’insegna del buon gusto, lo chef di Casa del Vin Santo conquista con le sue preparazioni speciali come l’ottima Tartare di chianina con burrata o il delizioso Risotto con rapa rossa, caprino e nocciole, non disdegnando la tradizione toscana come le Pappardelle al ragù di cinghiale o la famosa Ribollita, solo per fare qualche esempio.

A destra il Risotto con rapa rossa, caprino e nocciole (Foto © Casa del Vin Santo).

La carne la fa da padrona nei secondi piatti, in un’ampia scelta messa a disposizione del cliente nella maxi-vetrina che domina il locale. Un bell’assortimento di tagli e varietà, autentica gioia per chi ama “la ciccia” e che nasce dalla ricerca dei migliori allevatori italiani ed esteri. Alla Casa del Vin Santo, infatti, il criterio generale di selezione dei fornitori è orientato a ottenere prodotti di qualità, frutto di un approccio sostenibile, del rispetto degli animali e della tracciabilità della filiera.

Il grande frigorifero a vista con la carne fresca (Foto © Casa del Vin Santo).

Bistecca alla fiorentina a Firenze: Casa del Vin Santo

Tuttavia la vera prova della freschezza e della genuinità, alla Casa del Vin Santo si concretizza con l’assaggio appagante, dopo che il cliente ha scelto la carne in vetrina e la vede preparata e servita al momento. Tagli succosi e dall’aroma avvolgente cotti alla griglia: un esempio su tutti è la Bistecca alla fiorentina con filetto proposta con carne di scottona di 22 mesi così come nella regina delle carni toscane, la Chianina IGP.

Carne alla griglia pronta per essere servita (Foto © Casa del Vin Santo).

Per gli amanti delle carni irlandesi, l’offerta contempla ottimi tagli di Black Angus, provenienti da allevamenti selezionati per sapore, qualità e tracciabilità.

Il ristorante propone carni italiane ed internazionali (Foto © Casa del Vin Santo).

Il sapore dell’accoglienza in un vero ristorante fiorentino

Atmosfere calde e intime e un’ampia scelta a tavola da comporre in abbinamento ad una ricchissima lista di vini: la Casa del Vin Santo fa della sua cucina un vero e proprio punto di forza ma è anche l’attenzione al cliente e la cortesia dello staff di sala, il fiore all’occhiello del locale.

Lasciatevi accompagnare dalle proposte della carta, con ingredienti freschi e soprattutto locali: se di stagione, il tartufo trionfa nei primi piatti di pasta fatta rigorosamente a mano e i funghi porcini impreziosiscono e profumano crostini e taglieri.

Gusto, sapori e accoglienza tutta toscana che ben si adatta a pranzi o cene tra amici oppure a un romantico appuntamento a due: il locale, sapientemente diviso in tre sale, ben si presta anche per appuntamenti d’affari e pranzi di lavoro, in una cornice storica tra le più belle al mondo.

Casa del Vin Santo
Via Porta Rossa, 15-17/R/15-17/R – Firenze
Instagram

image_pdfimage_print
© Riproduzione vietata

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Enzo Radunanza

Giornalista e addetto stampa, mi occupo di enogastronomia dal 2010. Nel 2019 sono stato nominato "Ambasciatore dei vini dell’Emilia Romagna" per la mia costante attività divulgativa. Inoltre, sono copywriter e digital media marketer per varie realtà. Per tutti sono anche "Il Cronista d'assaggio".

Ricevi informazioni utili

Segui la nostra TV

Le firme

Alessandra Piubello

Lorenzo Frassoldati

Giovanni Caldara

Esplora il magazine

Pubblicità


Pubblicità

I nostri partner