Campania Dove mangiare

Ristorante La Lanterna, l’arte del buon mangiare a Somma Vesuviana

Il locale di Luigi e Consiglia Russo è teatro di autentiche tipicità, declinate secondo la stagionalità e con l’uso di materie prime di piccoli artigiani. Da non perdere il baccalà, variamente interpretato

Luigi Russo e la moglie Consiglia.

Capita raramente di oltrepassare l’uscio di un locale e sentirsi subito a casa. Capita ancor più raramente vedersi accolti da quella calda ospitalità mediterranea che salta volutamente superflui convenevoli e lascia ampio spazio all’autentica convivialità.

Difficile incontrare luoghi così, nei quali è consuetudine ritrovarsi a tavola con l’oste che, condividendo le sue esperienze di vita vissuta, riempie di significati profondi quello che resterebbe – altrimenti – un mero (seppur piacevole) desinare.

Il Ristorante La Lanterna di Somma Vesuviana (Na) è ancora uno di quei preziosi presidi dell’arte del buon mangiare, laddove lo stare in tavola diventa un’esperienza unica, frutto dell’armonica fusione tra ricerca, qualità e storia di un territorio. E di una famiglia, prima di tutto: è il mondo di Luigi Russo e della moglie Consiglia, è la felice biografia di generazioni di ristoratori che hanno sempre saputo rinnovarsi con intelligenza e lungimiranza.

Tre generazioni con la passione per l’accoglienza

Nipote di Ciro Molaro (titolare del locale “Ciro a’pupatella” a Borgo Casale), Luigi eredita l’amore per la ristorazione e l’intuito del nonno, riuscendo a trasformare il locale di inizio Ottocento (poi gestito dalla madre) in una genuina oasi enogastronomico-culturale. Di quella genuinità figlia di uno studio storico del territorio, dei suoi usi e costumi, delle sue produzioni e del suo “mangiare artigianale”. Ed ecco così che, grazie alla guida di Luigi e Consiglia, La Lanterna si trasforma in un vero e proprio “faro” acceso su una cucina e un riflettore puntato su un popolo.

Ristorante La Lanterna: non solo baccalà

Insalata di fagioli e baccalà.

In carta, infatti, ampio spazio al baccalà, da sempre ingrediente principe di queste zone, proposto in numerose declinazioni: con patate, in cassuola (con pomodoro, capperi e olive nere), come primo piatto (assieme a frutta secca e colatura di alici), oppure in sfiziosi antipasti.

Parmigiana di baccalà.

Le altre preparazioni parlano di autentica tipicità, di rispetto della natura e stagionalità, di abilità nel saper valorizzare materie prime di piccoli artigiani, lasciando che siano il cuore prima e la tecnica poi a comporre le ricette.

Concludono l’esperienza dolci dall’eleganza inattesa, realizzati da Consiglia, sin da piccola affascinata dal mondo della pasticceria e antesignana nel presentare creazioni mai estremamente zuccherine, in un territorio per contro avvezzo a golosi fine pasto. Un fine pasto che qui è soltanto l’ennesima coccola prima di congedarsi; un fine pasto che si affianca al savoir-faire di Luigi, alla sua accurata cantina capace di accompagnare l’ospite in un viaggio immaginario tra vigneti e i vitigni della regione.

Altri piatti del menù.

Difficile provare a trascrivere le sensazioni che taluni baluardi della sana ospitalità italiana riescono a trasmettere agli ospiti, attraverso sapori di territorio e preparazioni “schiette” ma raffinate, sempre in equilibrio. Quell’equilibrio che nasce solamente da sinergie ed energie più uniche che rare.

Ristorante La Lanterna
Via Gaetano Aliperta Colonnello Pilota, 8, – Somma Vesuviana (NA)
Sito webFacebook

image_pdfimage_print
© Riproduzione vietata

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Manuela Mancino

Il segugio scopritore. Quasi vent’anni di passione trascorsi tra territori e ricerca. Curiosità e desiderio di conoscenza mi hanno portato ad approfondire il mondo del food con corsi di sommelier, degustazione e tecnico di olio e olive da mensa, birra, salumi, formaggi e acqua. Lasciarsi guidare da profumi e sapori e ricercando l’anima più profonda di ogni “frutto” degustato. Questa la mia filosofia!

Ricevi informazioni utili

Segui la nostra TV

Le firme

Alessandra Piubello

Lorenzo Frassoldati

Giovanni Caldara

Esplora il magazine

Pubblicità


Pubblicità

I nostri partner