Friuli-Venezia Giulia Ristoranti

Trattoria Al Paradiso: cucina di oggi e ospitalità di ieri

Un menù scandito dal ritmo delle stagioni in cui le materie prime della campagna friulana sono adoperate con prudenza e rispetto. Nel ristorante di Pocenia, lo chef Matteo Contiero riesce nobilitare anche i sapori più semplici, incuriosendo e conquistando ogni gourmet.

Trattoria Al Paradiso di Pocenia di Udine
La famiglia Cengarle con tutto lo staff della Trattoria Al Paradiso (Foto © Kevin Feragotto).

La Trattoria “Al Paradiso” è stata ricavata da un vecchio edificio del ‘600 situato nel minuscolo borgo rurale di Paradiso, una delle frazioni in cui è diviso il comune di Pocenia (UD). Ci troviamo nella “Bassa Friulana”, in quel territorio pianeggiante e ricco di fiumi, fertile e pieno di colture agricole, reso unico da una natura rigogliosa. In questo luogo ameno, dove la campagna muta la sua natura e la terra cede alle acque, si stabilirono i nobili Caratti, la cui splendida dimora è visibile ancora oggi.©

Trattoria Al Paradiso di Pocenia (UD): una storia di famiglia dal 1972

La storia del ristorante ha inizio nel 1972, quando una giovane cameriera di nome Anna Maria Mauro, insieme al marito Aurelio Cengarle, decide di prenderne le redini. Alcuni anni dopo, si unisce a loro anche la figlia Federica che, da allora, accoglie i propri ospiti con sorriso sereno e garbato.

Mangiare a Udine: Trattoria Al Paradiso di Pocenia
L’esterno della trattoria e un angolo del locale interno (Foto © Kevin Feragotto).

L’ambiente interno, suddiviso in sale e salette, è stato sapientemente ristrutturato e arredato con gusto; molti i dettagli legati alla tradizione friulana, dai paioli in rame alla stufa (o “stube” in ladino) raffigurante scene di caccia. Il bellissimo giardino consente di godersi la natura e intrattenersi per un semplice aperitivo oppure sceglierlo come teatro di occasioni speciali che meritano un rinfresco di classe.

Un menù che segue le stagioni

Il menù della Trattoria Al Paradiso è scandito dal ritmo delle stagioni e rende protagoniste le materie prime della campagna friulana, sempre adoperate con prudenza e rispetto. Lo chef Matteo Contiero, forte di una buona tecnica e di una spiccata creatività, riesce nobilitare anche i sapori più semplici, incuriosendo e conquistando gourmet esigenti.

Vi consigliamo di provare la deliziosa soppressa preparata da Aurelio, abbinata ad alcuni vini della DOC di Latisana, come il Pinot Grigio o il Traminer Aromatico.

Quanto costa mangiare alla Trattoria Al Paradiso di Pocenia
Da sinistra: 1) Soffio di primavera con asparagi delle risorgive, uova e caprino; 2) Gnocchetto in brodo di spugnole; 3) Cjarsons alle erbe con pinoli croccanti e limone salato (Foto © Kevin Feragotto).

In primavera, i piatti dello chef Contiero si tingono di color pastello e fanno un uso sapiente delle erbe che crescono nei campi limitrofi. Tra gli antipasti, meritano un assaggio gli asparagi delle risorgive con uova e caprino. Seguono i cjarsons alle erbe con pinoli croccanti e limone salato, una stuzzicante interpretazione della tradizione carnica.

È il turno, poi, del succulento agnello di Cherso, cotto lentamente e accompagnato da agretti e polline di fiori.

Agnello di Cherso della Trattoria Al Paradiso
Agnello di Cherso con agretti e polline di fiori (Foto © Kevin Feragotto).

Il sorbetto al distillato di erbe e rabarbaro, rinfresca il palato e lo prepara ad una dolce sinfonia: il cremoso al cioccolato con zafferano di San Quirino, melissa e fragole.

Cucina friluana: Trattoria Al Paradiso di Pocenia (UD)
Da sinistra: 1) Sorbetto al distillato di erbe e rabarbaro; 2) Cremoso al cioccolato con zafferano di San Quirino, melissa e fragole (Foto © Kevin Feragotto).

Il servizio è sorridente e cortese. La carta dei vini è valida e curata con una prevalenza di etichette locali. Si spendono senza rimpianti 57 euro per il menù degustazione (vini inclusi) e circa 45 euro per quello alla carta.

Trattoria Al Paradiso
Via Sant’Ermacora, 1 – Paradiso di Pocenia (UD)
Sito webPagina Facebook

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter
Kevin Feragotto

Kevin Feragotto

24 anni, originario di Artegna (UD). Dottore con lode in Produzioni e Tecnologie Animali. Master in Gestione d’Impresa - Food&Wine presso la Bologna Business School (BBS). Specializzato in marketing dell’industria alimentare. Noto come foodblogger e critico culinario. Promotore di iniziative a sostegno dei piccoli produttori e delle eccellenze territoriali.

© Riproduzione vietata
Scritto il: lunedì, 3 Giugno 2019

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità