Abruzzo Gazzetta del Vino

Cantina Frentana: l’Abruzzo da scoprire…

Cantina Frentana: storia e vini dell'azienda abruzzese
Alcune etichette di Cantina Frentana (Foto © Raffaello De Crescenzo).

Alla scoperta dell’importante azienda abruzzese guidata da Gianni Pasquale, presidente di Assoenologi Abruzzo e Molise

Un salto nel passato con le radici ben salde nel presente e lo sguardo verso il futuro: è questo ciò che si percepisce mettendo piede nello stabilimento produttivo di Cantina Frentana, importante realtà vitivinicola situata nella zona sud dell’Abruzzo.

Cantina Frentana, una storia abruzzese di innovazione

Ci troviamo a Rocca San Giovanni, in provincia di Chieti, a pochi km dal mare. Simbolo e cuore di questa cantina è la spettacolare torre vinaria, che si erge tra i vigneti con elegante autorevolezza. Un progetto datato 1958, ideato e brevettato dalla ditta Sernagiotto Emilio di Casteggio, che per l’epoca fu qualcosa di assolutamente innovativo: alla sua base, infatti, vi è il principio della movimentazione delle uve per caduta, limitando così l’uso di pompe.

Torre vinaria (Foto © Raffaello De Crescenzo).

L’edificio, che all’epoca fu descritto sulle pagine del quotidiano Il Messaggero come “la torre di controllo di un grande aeroporto”, ha iniziato ad ospitare uve dai primi anni ’60 dello scorso secolo e tutto l’impianto è cresciuto costantemente negli anni. Il restauro, terminato nel 2014, ha portato a un nuovo splendore la torre, che ora è una location estremamente suggestiva, ideale per eventi e degustazioni.

Tuttavia, non si tratta dell’unico ambiente della cantina in grado di regalare emozioni. Dal cielo alla terra, infatti, scendendo nella pancia dello stabilimento, si rimane estasiati dinanzi alle botti collocate negli ambienti preposti all’affinamento dei vini. Gli stessi ambienti ospitano anche piccoli lotti di bottiglie di diverse annate, vere gemme da gustare in occasione di eventi esclusivi.

Botti per affinamento di Cantina Frentana
Botti per l’affinamento (Foto © Raffaello De Crescenzo).

La cernita delle uve e i moderni sistemi di vinificazione utilizzati, dunque, rappresantano i valori aggiunti di Cantina Frentana, imponente e al contempo accogliente e a misura d’uomo.

Camminare all’interno dello stabilimento di Rocca San Giovanni, che rappresenta solo uno dei tre corpi produttivi dell’intera azienda, permette di respirare aneddoti, emozioni, passione e storia… Una storia che nel 2018 ha compiuto 60 anni e che oggi vede imbottigliare circa un milione e mezzo di bottiglie e produrre oltre 200.000 ettolitri di vino.

Un particolare dello stabilimento dell’azienda Frentana (Foto © Raffaello De Crescenzo).

Alla guida del comparto produttivo troviamo l’enologo Gianni Pasquale, presidente di Assoenologi Abruzzo e Molise, coadiuvato dal Lucio Colaiocco. Quest’ultimo, in particolare, sta portando avanti il lavoro inerente la spumantizzazione, con metodo Charmat, di cococciola (vitigino tipico del territorio) pecorino, moscato e passerina, oltre che di montepulciano (per il rosè), per proporre sul mercato anche bollicine rappresentative del territorio.

Un territorio che ha molto da dire e da dare all’enologia abruzzese e che ci regala vere perle, come il Panarda Montepulciano d’Abruzzo DOC, la cui vinificazione avviene con macerazione prolungata e con picchi di temperatura intorno ai 30 gradi, in modo da permettere una completa estrazione di colore, tannini e precursori aromatici. A conferire ancora maggior complessità alla componente aromatica, provvede l’affinamento in barrique di rovere pregiato, per un periodo di 18 mesi circa, durante il quale il vino si evolve verso la sua maturità.

Panarda Montepulciano d’Abruzzo DOC (Foto © Raffaello De Crescenzo).

Assaggiare questi vini è come fare un viaggio attraverso le tipicità di un territorio dalle mille sfaccettature, in cui si fondono gli elementi marini della costa dei trabocchi con quelli più impervi di una collina che strizza l’occhio alla Majella. Un territorio in cui le escursioni termiche regalano ai vini grande freschezza e dove il fattore umano (e il duro lavoro degli oltre 400 soci conferitori) fa la differenza.

Un territorio che si rilancia nel mondo grazie ai suoi vini e alla sua tradizione enologica tutta da scoprire e riscoprire.

Cantina Frentana
Contrada Perazza, 32 – Rocca San Giovanni (CH)
www.cantinafrentana.it

image_pdfimage_print
© Riproduzione vietata

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Raffaello De Crescenzo

"Enogastrocurioso", laureato in Tecnologie Alimentari ed in Viticoltura ed Enologia. Assaggiatore Esperto di oli d'oliva, assaggiatore di vini, degustatore di acque minerali, Sommelier e Videomaker. Sul web, dal 2013, è CulturAgroalimentare.

Ricevi informazioni utili

Segui la nostra TV

Le firme

Alessandra Piubello

Lorenzo Frassoldati

Giovanni Caldara

Esplora il magazine

Pubblicità


Pubblicità

I nostri partner