A Castel San Pietro Terme, torna la fiera delle Città Slow

Alle porte di Bologna, dal 18 al 22 aprile, si svolge Very Slow Italy 2018 per promuovere un ritmo di vita “lento” e benefico.

Very Slow Italy 2018 a Castel San Pietro

Very Wine” sarà la sezione dedicata al vino di Very Slow Italy 2018.

La lentezza come stile di vita che si concretizza nella capacità di evitare lo stress per godersi – per quanto possibile – ogni momento, nel privilegiare l’ecosostenibilità e un approvvigionamento alimentare a km zero. Sono questi i fondamenti alla base della Rete internazionale del buon vivere che riunisce oltre 200 Cittaslow in 30 Paesi del mondo.

In Italia è Castel San Pietro Terme, in provincia di Bologna, a coordinare la rete Italia delle 80 Cittaslow. Per celebrare questo “stile di vita”, dal 18 al 22 aprile, la cittadina sarà teatro della 13esima edizione di “Very Slow Italy”, la fiera delle Cittaslow con un programma articolato che spazia dal vivere sostenibile all’enogastronomia che avrà il suo focus in “Very Wine”.

Programma di Very Slow Italy 2018

Mercoledì 18 aprile,  si inizia con la rassegna degli Istituti Alberghieri provenienti da tutto il mondo in occasione della XIX edizione del Concorso Internazionale Enogastronomico “Bartolomeo Scappi”. Il 19, all’Istituto Alberghiero Scappi di Castel San Pietro, si svolgerà una cena slow.

Nel pomeriggio di venerdì 20 aprile, il centro storico sarà animato dal mercato del contadino e, dalle ore 19, inizierà una serie di degustazioni enologiche abbinate a piatti tipici del territorio presso le cantine Umberto Cesari, Dalfiume Nobilvini, Fratta Minore e Sgarzi Luigi.

Sabato 21 “Very Slow Italy” si aprirà al resto d’Italia, inaugurando “Il borgo dei sapori”, una fiera-mercato con produttori che arrivano anche dalle altre regioni portando in degustazione le loro specialità. In contemporanea, si potranno ammirare opere realizzate da artisti dell’ingegno che utilizzano materiali riciclati. I Consorzi dei prodotti tipici italiani, saranno riuniti nella “Piazza delle Cittaslow”, esponendo prodotti agroalimentari e artigianali.

Very Slow Italy 2018 a Castel San Pietro

Very Slow Italy 2018: mostre mercato, degustazioni e convivialità “slow”.

A cura dell’Osservatorio Nazionale Miele, che ha sede proprio a Castel San Pietro Terme, sarà possibile partecipare a degustazioni guidate dei grandi mieli d’Italia.

L’A.I.E.S – Accademia Internazionale Enogastronomi Sommelier coordinerà un percorso di degustazioni enogastronomiche al quale parteciperanno le cantine del territorio e, tra gli altri, lo chef Daniele Reponi, volto noto della trasmissione televisiva “La prova del Cuoco”, che proporrà i suoi panini d’autore.

Anche i bambini saranno intrattenuti con due eventi pensati per loro: “L’arte del fumetto”, laboratorio gratuito per imparare a creare un fumetto, a cura del Circolo Artistico Castellano (anche per adulti), e “Mani nella creta”, laboratorio a cura di Gianni Buonfiglioli.

Il programma del sabato (ad esclusione degli eventi per i ragazzi) sarà anche ripetuto nella giornata di domenica 22 aprile. In più, la domenica pomeriggio, ci sarà la mostra-scambio di giocattoli, giornalini, libri e fumetti usati e di oggettistica riciclata, aperta ai ragazzi tra i 6 e i 14 anni, alle scuole ed associazioni di volontariato.

Dalle 15 alle 19 prenderà il via anche “Very Wine Cantine Tour” un percorso a bordo di una navetta che farà visitare le aziende vitivinicole di Castel San Pietro Terme, a cura della Pro Loco locale.

Per informazioni: Tel. 051.6954112 – ufficioturismo@cspietro.it

Print Friendly, PDF & Email

Autore /


Enzo Radunanza

Il Cronista d’assaggio. Originario della Campania, vivo a Bologna dal 1999. Con "La Grassa" non è stato amore a prima vista. Abbiamo iniziato come amici e, lentamente, mi sono innamorato della sua cucina, dei prodotti tipici che propone, della sua creatività mista ad anticonformismo. Ho una laurea in Economia aziendale, mi piace leggere e scoprire storie, mondi e persone anche molto diverse da me. Coltivo la passione per il web writing, il web marketing e la comunicazione in generale che mi ha portato a scrivere di teatro, spettacolo, musica e tv. Attualmente mi dedico all'enogastronomia e frequento il terzo livello del Corso per aspiranti sommelier, presso l’AIS di Bologna (Associazione Italiana Sommelier).

© Riproduzione vietata
Scritto il: lunedì, 19 marzo 2018

Ti potrebbero interessare: