Aziende e Prodotti

Staion del birrificio BioNoc’: la birra da bere quando fa caldo

Leggera, dissetante e molto gustosa. Un lodevole esempio di artigianalità e sostenibilità sulle Dolomiti

Staion del birrificio BioNoc’
Il birrificio BioNoc’ nasce nel 2012 a Mezzano di Primiero (Foto © Kevin Feragotto).

Il birrificio BioNoc’ è una realtà artigianale ai piedi delle maestose Pale di San Martino, nel piccolo borgo trentino di Mezzano di Primiero (TN). La sua storia inizia nel 2012 quando Fabio e Nicola, due amici uniti dalla passione brassicola, decidono di trasformare le loro idee in realtà.

I primi esperimenti si svolgono all’interno di un vecchio garage, con un’attrezzatura minima e tanta curiosità ma negli anni i giovani imprenditori perfezionano la propria tecnica al punto da essere considerati tra i migliori birrifici d’Italia.

Birrificio BioNoc’: qualità e rispetto per la natura in 4 categorie di birre

Grande cura e attenzione vengono riservate dal birrificio BioNoc’ alla selezione delle materie prime e alla loro successiva lavorazione; le birre non sono né filtrate né pastorizzate, così da preservarne le proprietà organolettiche.

Dal punto di vista produttivo, l’intero ciclo è particolarmente sensibile al tema della salvaguardia ambientale: lo stabilimento è alimentato solo ed esclusivamente da energia proveniente da fonti rinnovabili.

Oggi la gamma BioNoc’ comprende circa 25 birre di stile diverso, suddivise in 4 categorie: “Le Birre di Sempre”, “Le Birre Stagionali”, “Le Birre della Terra” e “Le Birre Acide”.

La degustazione della birra Staion di BioNoc’

Degustazione della Staion di BioNoc’
Il colore oro antico della Staion (Foto © Kevin Feragotto). 

Il caldo estivo ci ha spinti a provare la Staion, una saison in perfetto stile belga. Una birra rustica, da “fattoria”, nata per dissetare i contadini che rientravano al tramonto dopo ore e ore di lavoro nei campi.

La versione BioNoc’, contempla l’utilizzo di un mix di spezie in cui spiccano il coriandolo e la buccia d’arancia mentre, come malti, viene impiegato il Pilsner, con un piccolo taglio di malto di frumento.

Il colore è oro antico, leggermente velato; la schiuma è compatta e persistente. Al naso arrivano sentori di frutta a pasta gialla, miele, fieno e cereali; una birra che profuma di campo, di fiori e di antichi valori.

Al palato è secca e speziata con caratteristiche note luppolate sul finale; la carbonazione è vivace e il corpo è medio. La buona acidità, la rende una birra adatta a primi piatti estivi, come le insalate di pasta o di riso; sorprendente l’abbinamento con i funghi.

Birrificio Bionoc’
Località Giare 45 – Mezzano di Primiero (Trento)
Sito webFacebookIstagram

image_pdfimage_print
© Riproduzione vietata

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Kevin Feragotto

Classe 1994 e friulano orgoglioso. Dal 2016 mi occupo di ricerca e comunicazione enogastronomica, all’inizio come cuoco e ora come Addetto Stampa e PR, con un Master in Food and Wine Management alle spalle. Grazie alla mia passione per la cucina ho girato il mondo, tenendo show-cooking in Asia e Medio Oriente. Realizzo Masterclass per neofiti e cultori del gusto e collaboro con alcune realtà locali per promuovere lo sviluppo del tessuto agroalimentare regionale.

Ricevi informazioni utili

Segui la nostra TV

Le firme

Alessandra Piubello

Giovanni Caldara

Esplora il magazine

Pubblicità


Pubblicità

I nostri partner

Vignaioli Contrari
Only Wine Festival 2024