I migliori Albana 2018: finalmente si conoscono i vincitori

A Faenza si è svolta la cerimonia di consegna dei premi alle cantine che hanno prodotto le migliori declinazioni del vitigno romagnolo.

I Migliori Albana 2018: finalmente si conoscono i vincitori

Foto di gruppo dei produttori premiati (© Enzo Radunanza).

In presenza della stampa e dei produttori arrivati in finale, giovedì 12 luglio presso Casa Spadoni di Faenza, sono stati premiati i migliori Albana della Romagna, giudicati sia da una giuria di esperti che dal pubblico in piazza.

I riconoscimenti assegnati per il 2018 sono stati due: “Albana Dèi” ai migliori Romagna Albana DOCG di tipologia secco e “L’Indigeno del Cuore”– premio Valter Dal Pane.

La giuria, composta da critici delle principali guide del settore, esperti enogastronomici, sommelier professionisti e commerciali vino, ha degustato alla cieca 48 vini in concorso determinando la classifica dell’“Albana Dèi” e selezionando i vini i finalisti. A questo punto la palla è passata ai wine lover delle piazze che hanno determinato la classifica de “L’Indigeno del Cuore”.

Albana Dèi 2018: ecco i vincitori

A conquistare il podio della categoria “Albana Dèi” è stato “Cinquecento” 2017 di Tenuta Diavoletto di Bertinoro (FC), che lo aveva conquistato anche l’anno scorso, seguito da “Valleripa” di Tenuta Casali di Mercato Saraceno (FC) e “Fondatori GP” di Merlotta Az. Agr. di Imola (BO), entrambe dell’annata 2017.

I Migliori Albana 2018: finalmente si conoscono i vincitori

I Migliori Albana 2018: finalmente si conoscono i vincitori (© Enzo Radunanza).

Nella sezione “L’Indigeno del Cuore”, invece, il primo premio è andato a “Vitalba” 2017 di Tre Monti Az. Agr. di Imola (BO), mentre la medaglia d’argento è stata conferita a “Amedeo” 2016 di Zavalloni Stefano di Cesena (FC) e quella di bronzo a “Fiorile” 2017 di Fondo San Giuseppe di Brisighella (RA).

Print Friendly, PDF & Email

Autore /


Enzo Radunanza

Il Cronista d’assaggio. Vivo a Bologna dal 1999 ma con "La Grassa" non è stato amore a prima vista. Abbiamo iniziato come amici e, lentamente, mi sono innamorato della sua cucina, dei prodotti tipici, della sua creatività mista ad anticonformismo. Ho una laurea in Economia aziendale, mi piace leggere, scoprire e raccontare storie, mondi e persone anche molto diverse da me. Appassionato di web marketing e comunicazione, scrivo di teatro, spettacolo, musica e tv anche se, attualmente, l'enogastronomia occupa gran parte del mio tempo libero.

© Riproduzione vietata
Scritto il: venerdì, 13 luglio 2018

Ti potrebbero interessare: