Piemonte Gazzetta del Vino

4 Comuni dell’alto Piemonte premiati per le loro Doc

Fara e Briona, Sizzano, Ghemme e Romagnano Sesia, Boca e Maggiora sono stati insigniti dall’associazione Città del Vino di un attestato che celebra il 50esimo anniversario delle denominazioni di origine Boca, Ghemme, Fara e Sizzano

Omaggio ai Comuni di 4 Doc dell'Alto Piemonte: ecco quali sono
Le Città del vino: omaggio ai Comuni di 4 Doc dell’Alto Piemonte

Lo scorso 9 marzo, si è svolta una cerimonia che ha celebrato l’istituzione delle 4 storiche Doc piemontesi istituite nel 1969: Boca, Ghemme, Fara e Sizzano.

Presso la Camera di Commercio di Novara, erano presenti Floriano Zambon, presidente nazionale dell’Associazione Città del Vino; Stefano Vercelloni, vicepresidente nazionale e coordinatore regionale dell’ente, oltre a numerose figure istituzionali tra cui l’assessore all’agricoltura del Piemonte Giorgio Ferrero e la presidente del Consorzio di tutela Nebbioli alto Piemonte, Lorezza Zoppis.

Le 4 Doc in questione sono coltivate nel novarese, perlopiù intorno alla valle del Sesia, e la loro composizione in termini di vitigni è costituita da Nebbiolo, Vespolina ed Uva rara, in percentuali diverse a seconda del disciplinare.

In occasione dell’incontro è stato ricordato Emilio Cravanzola, ex vicepresidente e coordinatore regionale dell’associazione Città del Vino, recentemente scomparso. Alla sua figura è stata dedicata una targa commemorativa consegnata ai familiari presenti.

Dal Piemonte alla Sicilia, Città del Vino promuove l’enoturismo

Nata nel 1987 a Siena dall’iniziativa di 39 sindaci, l’associazione Città del Vino oggi riunisce molteplici realtà che ruotano attorno al settore da nord a sud della penisola. Oltre ai primi cittadini di svariati Comuni, include anche molte realtà attive nel settore e le sue attività si concentrano su turismo e marketing vitivinicolo. Con oltre 3 miliardi di euro di fatturato e circa 5 milioni di presenze, l’enoturismo è infatti al centro delle politiche di crescita territoriale.

I prossimi progetti: il Vinitaly 2019 e un Concorso

La premiazione delle 4 Doc storiche dell’alto Piemonte è stata anche l’occasione per annunciare i due appuntamenti che attendono l’associazione nell’immediato futuro: la partecipazione al Vinitaly, dal 7 al 10 aprile 2019, con uno stand dedicato e il Concorso enologico internazionale Città del Vino, che si terrà a Frascati dal 30 maggio al 2 giugno.

Le Città del vino al Vinitaly 2019
Le Città del vino saranno al Vinitaly con uno stand dedicato.

«È una importante vetrina soprattutto per le piccole e medie imprese che possono così mettere in mostra la qualità dei loro vini», ha dichiarato il vicepresidente Stefano Vercelloni.

Il concorso, di carattere internazionale, è l’unico che prevede la premiazione congiunta delle aziende imbottigliatrici e del Comune in cui sono localizzati i vigneti; aspetto che sottolinea il valore del rapporto tra vino e territorio, dove il sindaco si unisce ai viticoltori per fare da testimonial ai vini locali.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter
Barbara Burattini

Barbara Burattini

Classe ’88 sono nata ad Ancona ma cresciuta, a suon di olive fritte, ad Ascoli Piceno. Nel 2007 mi sono trasferita a Bologna. Ho sempre amato scrivere e ritengo che la scrittura svolga un ruolo importante nelle nostre vite, addirittura catartico. Sono una buona forchetta, amo scrivere delle cose che mangio e del cibo in generale.

© Riproduzione vietata
Scritto il: giovedì, 28 Marzo 2019

GdG Channel

Categorie

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità