Emilia-Romagna Eventi

SapEur 2022, a Forlì torna la vetrina della gastronomia italiana di eccellenza

La 19ª edizione è in programma dall’11 al 13 marzo nei padiglioni fieristici forlivesi. In contemporanea, la 7ª edizione di Forlì Wine Festival ed il 2° Forlì Beer Festival

SapEur 2022 a Forlì
SapEur 2022 si svolge alla Fiera di Forlì dall’11 al 13 marzo (Foto © Ufficio stampa).

Nei padiglioni fieristici di Forlì tutto è pronto per SapEur 2022, la fiera del prodotto tipico e genuino. La manifestazione, giunta alla 19esima edizione, è dedicata alle tradizioni culinarie di tutt’Italia. Un viaggio, dall’11 al 13 marzo,  tra sapori e profumi della migliore gastronomia regionale del Bel Paese, quella che non è abitualmente reperibile al supermercato, ma alle cui radici si trovano solo autenticità e passione.  

SapEur 2022 a Forlì: appuntamento fisso per i buongustai

Una “tre giorni” attesa da migliaia di buongustai, per andare alla riscoperta del gusto e delle tradizioni culinarie “italiche”, rappresentate da centinaia di espositori che, ormai da anni, scommettono sulla manifestazione forlivese organizzata e allestita da Romagna Fiere.

Negli stessi giorni di SapEur sono in programma anche la 7ª edizione di Forlì Wine Festival, con un padiglione dedicato ai vini italiani ed il 2° Forlì Beer Festival, uno spazio riservato ai birrifici artigianali.

Grande attenzione anche all’alimentazione sana e naturale con l’area espositiva “Il Cibo è Salute”. Infine si potrà andare alle radici della produzione agroalimentare con la sezione “Le Vie del Verde” dedicata a giardinaggio, arredo e orticoltura hobbistica.

Il motivo del successo della fiera del prodotto tipico e genuino

La volontà di far scoprire e riscoprire antiche tradizioni, alimenti genuini rappresentativi delle vocazioni dei territori e prodotti non reperibili nella grande distribuzione, si abbina alla costante ricerca di nuovi sapori, alla valorizzazione delle piccole realtà innovative del settore e alla volontà di rinnovare, anno dopo anno, l’offerta per andare incontro ai gusti e alle tendenze dei visitatori. È su questa matrice che si fonda, il successo di una manifestazione (con oltre 200 espositori e più di 15.000 visitatori ogni anno) posizionatasi significativamente sul mercato italiano.

Forlì Wine Festival: vini liquori e distillati d’Italia

Un intero padiglione è riservato alla 7ª edizione di Forlì Wine Festival. Hanno confermato la presenza oltre 70 tra le migliori cantine e aziende vitivinicole italiane, con 100 e passa varietà di vini tra bianchi, rossi, rosati, frizzanti e passiti. Un’alleanza con un settore in costante fermento, nata come naturale prosieguo di una scelta incentrata sulla qualità e tipicità dei prodotti agroalimentari, eccellenze del nostro Paese da valorizzare.

Vino a SapEur 2022 a Forlì
Un intero padiglione del SapEur 2022 è riservato alla 7ª edizione di Forlì Wine Festival (Foto © Ufficio stampa). 

La manifestazione è arricchita da una selezione dedicata ai distillati e ai liquori. Produzioni di nicchia e utilizzo di materie prime completamente naturali derivanti da infusioni, distillazioni di erbe locali e frutti, sono alla base delle degustazioni proposte: dai brandy alle migliori grappe, dalla vodka al gin alle acqueviti.

Percorso sensoriale con degustazioni illimitate

È anche previsto un percorso sensoriale con degustazioni illimitate – al  costo di  12 euro, con un calice e una tasca personalizzata in omaggio – per consentire al pubblico di conoscere e apprezzare i vini presenti. Un viaggio che si può tradurre anche in occasioni di contatto e confronto con i produttori da cui possono anche acquistare direttamente i vini in esposizione.

Forlì Beer Festival: birre di eccellenza dall’Italia e dall’estero

Dal vino si passa all’area dedicata alle birre: quelle artigianali di qualità, provenienti dall’Italia e dall’estero. Con la 2ª edizione di Forlì Beer Festival, spazio alla produzione birraria artigianale indipendente, con una vetrina per gli amanti del luppolo, ma anche dello street-food per palati fini, grazie alla presenza di numerosi food truck che delizieranno tutti i sensi.

I mastri birrai proporranno un universo di nuovi gusti e profumi e guideranno i visitatori nella scelta del tipo di birra a seconda dei gusti personali. Pils, IPA, Trappiste, Blanche, Biodinamiche, Stout, Lager Pale Ale, aromatizzate nelle fragranze più variegate: la scelta sarà amplissima.

SapEur 2022 a Forlì, la fiera del prodotto tipico e genuino
Al Forlì Beer Festival, birre artigianali dall’Italia e dall’estero (Foto © Ufficio stampa). 

Il cibo è salute: uno sguardo all’alimentazione naturale e biologica

Anche quest’anno viene proposta. per la seconda volta, un’area tematica che già dal suo titolo, “Il cibo è salute”, intende lanciare un chiaro messaggio di consapevolezza alimentare. La sezione è dedicata all’alimentazione naturale e biologica, con tanti prodotti a chilometro zero ed una speciale attenzione al macrobiotico.

A questo si aggiunge  la proposta di espositori e nutrizionisti specializzati in una cucina che tiene conto di allergie e intolleranze: glutine, lievito, lattosio e nichel. Perché cibo deve prima di tutto essere sinonimo di salute. L’area, che  mette a confronto la tradizione con l’innovazione, va da un lato incontro alle esigenze di un pubblico sempre più attento a coniugare gusto e benessere e dall’altro vuole dimostrare come i cibi, con i loro principi nutritivi, siano alla base del nostro benessere quotidiano.

Le Vie del Verde: a SapEur 2022, la passione per l’orticoltura

L’amore per la terra dà solo buoni frutti”. Questo era il “claim” di una nota pubblicità televisiva negli anni ’80 e questo è anche il principio da cui nasce “Le vie del Verde”, l’area espositiva all’interno della 19ª edizione di SapEur 2022 che va alle radici della produzione agroalimentare …. nel vero senso del termine. La sezione è infatti dedicata a chi ama il verde, il giardinaggio, l’orticoltura hobbistica o che vuole creare il proprio orto domestico.

Coltivare nel giardino di casa per poi cogliere e apprezzare i frutti del proprio lavoro, ma anche semplicemente abbellire, rinnovare, arredare gli spazi esterni, i balconi e i terrazzi.

In fiera si potranno trovare piante, bulbi, attrezzature, utensili e strumenti professionali, soluzioni e complementi di arredo verde, adatti non solo a chi ha il pollice verde.

Due mostre: “Viaggio tra le vigne” ed “Il vino e la sua storia”

Ciliegina sulla torta di una manifestazione già interessante, due esposizioni che vanno ad arricchire il padiglione del Forlì Wine Festival. La prima è una mostra fotografica di Mirco Villa nella quale sono raccolti splendidi paesaggi romagnoli immortalati in occasione dei voli aerei dell’artista. Il percorso fotografico vuole valorizzare la cultura dell’agricoltore e del vignaiolo documentando, accanto ai vitigni più diffusi, quelli storici e circoscritti a particolari territori di vocazione.

La seconda riporta il visitatore indietro nel tempo. Alle radici della produzione e anche della somministrazione del vino nel territorio romagnolo. Una mostra di cimeli storici del mondo contadino, frutto della scrupolosa ricerca dei collezionisti Piero Balistreri ed Enzo Alfatti, che narrano l’evoluzione della produzione vinicola sino alla prima metà del secolo scorso. Non solo fotografie originali dell’epoca, ma anche attrezzi legati alla produzione in forma primitiva e mezzi di trasporto dell’uva mostata e del vino al venditore e al consumatore.

Testimonianze che solo attraverso la passione dei collezionisti possono essere mantenute e diventare cultura e identità di un territorio, viva anche per le nuove generazioni. Storie che eventi fieristici contribuiscono a valorizzare e a rendere realmente alla portata di tutti.

Uno sguardo d’insieme su SapEur 2022 a Forlì

Dove: padiglioni fieristici  di Forlì
Quando: dall’11 al 13 marzo
Orari: 11 marzo dalle 14 alle 22,30 – 12 marzo dalle 10 alle 22,30 – 13 marzo dalle 10 alle 20.
Prezzi: venerdì e sabato biglietto unico 3,00 euro; domenica biglietto intero 8,00 euro (Ridotto 6,00 euro con coupon scaricabile dal sito della manifestazione); gratis bambini sotto ai 12 anni. Green Pass obbligatorio.
Ulteriori info: www.sapeur.it

image_pdfimage_print
© Riproduzione vietata

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Tiziano Argazzi

Sono un giornalista appassionato di turismo ed enogastronomia. Da tanto tempo scrivo di viaggi, vacanze slow e tempo libero, inserendo anche suggerimenti enogastronomici. Negli ultimi anni mi sono anche dedicato al mondo del Food & Wine con la consapevolezza che turismo ed enogastronomia costituiscono un binomio inscindibile.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità

I nostri partner