Eventi Lombardia

Fa’ la cosa giusta! Milano ospita la fiera nazionale del consumo critico

Fa’ la cosa giusta! A Milano, dal 18 al 20 marzo torna la tredicesima fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. Tre giorni di laboratori di cucina, show cooking e prelibatezze.

Fa-la-Cosa-Giusta-2016
Fa’ la cosa giusta! Milano, 18-20 marzo 2016.

Con tredici edizioni e un successo in crescita di anno in anno, Fa’ la cosa giusta! è una delle fiere più interessanti del panorama italiano, incentrata sui principi del consumo critico e degli stili di vita sostenibili.Nel 2015 è stata visitata da 75mila persone che hanno seguito i 280 appuntamenti culturali della manifestaziobne. Sono stati accreditati ben 650 giornalisti e 3500 studenti hanno partecipato al progetto scuole.

Organizzata come di consueto da Terre di mezzo Eventi, anche quest’anno, Fa’ la cosa giusta! torna nel quartiere fieristico di FieraMilanoCity, dal 18 al 20 marzo 2016, e si conferma come luogo di incontro, scambio e condivisione con laboratori, stand, spazi verdi, ristoranti e spettacoli.

Fa’ la cosa giusta! Tutte le novità del 2016

L’intera manifestazione sarà ispirata dai principi del consumo critico e dello stile di vita sostenibile, infatti anche questa tredicesima edizione di Fa’ la cosa giusta! ci saranno tanti appuntamenti, temi e progetti riguardanti l’alimentazione biologica, a km zero o cruelty free, moda etica, mobilità a basso impatto, abitare green, giochi e proposte sostenibili per l’infanzia. Sul piano dell’eticità saranno proposti prodotti del commercio equo e progetti delle associazioni e cooperative no profit. Uno dei filoni principali sarà dedicato alle novità e alle buone pratiche in tema di alimentazione sostenibile.

Progetto “Speziale”

Sulla scia del grande interesse per le erbe e le spezie, una sezione particolare dell’edizione 2016 sarà il progetto “Speziale“, un’area dove sarà possibile degustare differenti miscele di tè, acquistare spezie esotiche e di casa nostra, come il peperoncino e lo zafferano e partecipare a laboratori. Un luogo di vendita, ma soprattutto di incontro di tradizioni e di scambi culturali, dove sarà possibile conoscere l’utilizzo e le proprietà delle diverse piante, grazie alla presenza di produttori o distributori italiani ed esteri.

Laboratori e show cooking

Moltissimi saranno i laboratori e le dimostrazioni in programma, tra cui diverse proposte a tema vegan, per scoprire il gusto di cucinare in modo completamente etico. Un originale show cooking realizzato da Felicia Sguazzi, partirà dall’analisi del concetto di gusto e del significato dei 4 sapori più noti, più il «quinto sapore»: l’umami, al centro del nuovissimo ricettario vegan La forchetta dei 5 sapori (Edizioni Sonda). Diverse le proposte di Funny Vegan: tra staffette di food blogger, show cooking sull’utilizzo dei semi e sulla loro proprietà, cucina vegana e gluten free: perfetta per chi, per motivi etici o di salute, non tollera il glutine e gli ingredienti di origine animale. Infine, Dealma Franceschetti, cuoca e terapista macrobiotica farà scoprire le potenzialità dei cibi fermentati, toccasana per la salute.

I laboratori “Non solo zucchero: le alternative naturali a basso indice glicemico” presenteranno ricette a base di dolcificanti completamente naturali, come la lucuma (un frutto tropicale originario del Perù), la mesquite (una bacca tipica del deserto centroamericano), i datteri o lo zucchero grezzo di cocco. Sotto la guida della chef Marzia Riva si imparerà a preparare piatti dolci e salati, come cous cous di mais alla medio-orientale (con datteri), crumble di mango al cocco, bocconcini di riso alla mela o “zuppetta” di spinaci. Il basso indice glicemico le rende più adatte anche ai diabetici e la completa assenza di glutine anche a chi soffre di celiachia.

I visitatori potranno fare una spesa che unisce la sostenibilità alla solidarietà e scoprire nuovi prodotti proposti dai moltissimi espositori della sezione “Mangia come parli“, che si conferma la più ampia della fiera.

I birrifici artigianali

Ampia la scelta dei birrifici artigianali che spilleranno il proprio nettare in fiera: come quella al carciofo o quella barricata in botti di rovere proposte dal birrificio biologico Gruit di Brindisi, adatte anche ai vegani. O il Vecchia Orsa di Bologna, che proporrà i suoi 10 stili di birra ad alta fermentazione e alta inclusione sociale.

Si potranno anche gustare le delizie del primo e unico pub viaggiatore: Mastro Birraio, di Lurago Marinone (CO). Un degustatore professionista e la sua “spillatrice-mobile” faranno infatti assaggiare bevande artigianali fatte con ingredienti insoliti e molto ricercati. Tra le specialità: birra al sale, al fico d’india, al peperoncino e una particolare marmellata alla birra.


FA’ LA COSA GIUSTA! 2016
Dove: Milano c/o FieraMilanoCity; padiglioni 3 e 4, viale Colleoni, GATE 4
Quando: dal 18 al 20 marzo 2016
Orari: Venerdì 9-21; sabato 9-22; domenica 10-20
Organizzazione: Terre di mezzo Eventi
Ingresso: € 7,00 con catalogo acquistabile alle casse; con libro-Fiera: “Olio di palma” (preacquisto via Smappo) si ha diritto a 2 ingressi (per la stessa persona, in giorni differenti); inoltre, subito in omaggio, l’e-book “Pasta madre. Lievito vivo”. Gratis fino a 14 anni. Per le persone disabili, entra gratuitamente l’accompagnatore.
Informazioni: tel. +39 02.89409670 – Fax: 02.8357431
E-mail: info@falacosagiusta.org
Sito web: www.falacosagiusta.org


[mappress mapid=”125″]
© Riproduzione vietata

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Redazione

Redazione

La squadra di redazione de La Gazzetta del Gusto è ricca di professionisti della comunicazione, blogger, esperti di alimentazione e di cucina. Ognuno apporta un contribuito unico grazie a personalità ed esperienze eterogenee.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità