Eventi Veneto

26^ Mostra dei formaggi Bastardo e Morlacco del Grappa

Una domenica in malga per evidenzare la grande qualità dei formaggi

Rassegna dei Formaggi del Grappa 2022: ecco i vincitori
Alcuni formaggi esposti durante la Rassegna (Foto © Cinzia Dal Brolo).

Per trovare refrigerio e un ambiente sano, bisogna andare in malga. E Malga Campo Croce, che domenica 7 agosto 2022 ha ospitato la 26-esima Rassegna dei Formaggi del Grappa – 22° Concorso Interprovinciale del Morlacco e del Bastardo del Grappa, si è vestita a festa.

La rassegna, che da ben 26 anni promuove le eccellenze del territorio (area del massiccio del Grappa, comuni della provincia di Treviso, Belluno, Vicenza), valorizzando il lavoro eroico dei malghesi, è anche occasione per fare il punto sul comparto lattiero caseario, soggetto a difficoltà burocratiche, logistiche, economiche (aumento dei prezzi di carburanti, la grave siccità).

«C’è bisogno di investimenti cospicui – spiega Flavio Dall’Agnol, sindaco di Borso del Grappa (TV) -, di attenzione a livello regionale (politica), di combattere il dissesto idro-geologico, di tutelare amibiente e produzione».

Terenzio Borga, presidente di A.Pro.Lav. (Associazione Regionale Produttori Latte del Veneto) esorta a una maggiore sensibilità (di amministratori e consumatori), pur riconoscendo l’importanza della ricerca.

Rassegna dei Formaggi del Grappa 2022: ecco i vincitori
Un momento della giornata (Foto © Cinzia Dal Brolo). 

In mostra 65 forme (tra Bastardo e Morlacco del Grappa), prodotte con latte vaccino crudo – il gioco di squadra tra allevatori, Ulss di zona e veterinari garantisce la massima sicurezza – che racchiudono i sapori dell’alpeggio.

«Emerge la qualità dei formaggi, – dichiara Terenzio Borga – c’è una differenza abissale tra il formaggio che si compra nei negozi della Pedemontana e quello delle malghe. Del resto, sul Massiccio del Grappa (proclamato ufficialmente Riserva della Biosfera UNESCO) sono tornate a pascolare le vacche, a lungo sostituite dai tori».

22° Concorso Bastardo e Morlacco del Grappa

Morlacco del Grappa:

  1. I classificato: Malga Cabion (Borso del Grappa, signor Mirco)
  2. II classificato: Malga Val Dee Foie (Borso del Grappa, Cooperativa Alfalatte)
  3. III classificato: Malga Mure (Pieve del Grappa, Panizzon Afra).

Bastardo del Grappa:

  1. I classificato: Malga Cabion (Borso del Grappa, signor Mirco)
  2. II classificato Malga Coston da Quinto (Seren del Grappa, Andreatta Isidoro e Stefania)
  3. III classificato: Malga Bocchette (Borso del Grappa, La Rosatese).

9° Concorso Formaggi della montagna italiana

  • 3° Pari merito: Malga Larici di Sotto (Vicenza, Soc. Agricola Frigo Stoff) e Malga Pian Mazzega (Pordenone, Soc.Agr.Fattoria Le Glorie)
  • 2° Pari merito: Malga Pramosio (Udine, Malga Pramosio di Screm Marino e Pietro) e Malga Dosso di Sotto (Vicenza, Marini Soc.Agr.di Ugo e Raffaele)
  • 1° Pari merito: Malga San Giacomo (Udine, Az.Agr. Granzotti Morena), Malga Tuglia (Udine, Soc.Agr.Semplice F.lli Pallober); Azienda Agricola Liliana (Belluno, Liliana de Nato).
Formaggi premiati (Foto © Cinzia Dal Brolo). 

Caratteristiche del Morlacco e del Bastardo

Benchè poco stagionato (da 15 giorni a tre mesi), il Morlacco è un formaggio sapido, tenero, ideale con la polenta; tipico del massiccio del Grappa, il Bastardo (considerato un “ibrido” tra l’Asiago pressato e l’Asiago d’allevo) è un formaggio a pasta morbida (la stagionatura può durare fino ad un anno), ideale come antipasto, ma anche cotto alla piastra.

Erede del patrimonio caseario veneto, Malga Campo Croce a Borso del Grappa (TV) identifica uno stile di vita autentico, rispettoso dell’ecosistema (boschi e prati), offrendo prodotti tipici (formaggi di produzione propria, salumi), un luogo dove rilassarsi (cavalli, asini, pecore) immersi nel verde.

A.PRO.LAV
Vicolo Mazzini 2/4 – Villorba (TV)
Sito web

Malga Campo Croce
Via General Giardino – Borso del Grappa
Facebook
image_pdfimage_print
© Riproduzione vietata

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Cinzia Dal Brolo

Giornalista free-lance, mi occupo di enogastronomia e turismo, dopo aver maturato varie esperienze con agenzie, giornali ed emittenti televisive. Presento serate culturali, lavoro anche come docente nei corsi di formazione. Viaggio molto, faccio sport, amo il mare e il trekking, che mi permette di scoprire il mondo con occhi diversi.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità

I nostri partner