Eventi Toscana

Red Montalcino 2023, torna la festa pop tra vino, cultura e divertimento

Red Montalcino 2023: una ricca edizione da scoprire

Il 15 luglio si riuniranno 70 produttori con i loro banchi d’assaggio per la seconda edizione dell’evento organizzato dal Consorzio Brunello. Nella lunga serata, che inizierà alle 18.00, ci saranno anche un’area gastronomica con specialità regionali, vegan e fusion e un’enoteca collettiva con servizio sommelier. La notte, invece, sarà all’insegna della mixology e della musica

Red Montalcino 2023 torna alla grande con una festa “pop” caratterizzata dalla cultura del vino ma anche dal cibo e dal divertimento fino a tarda notte. Organizzato dal Consorzio Brunello per promuovere il Rosso della denominazione, l’evento si terrà sabato 15 luglio – per la prima volta – alla Fortezza medievale del borgo toscano.

Red Montalcino 2023, un programma tutto da vivere

La seconda edizione della kermesse prenderà il via alle ore 18.00 con i banchi d’assaggio di 70 produttori della denominazione. Alle ore 20.00, apriranno gli stand gastronomici con specialità regionali, vegan e fusion, mentre dalle 21.00 sarà attiva l’enoteca collettiva con servizio sommelier. La mixology sarà la protagonista notturna, dalle 22.00.

Ad animare il format sotto le stelle di Red Montalcino, anche un palinsesto musicale (dalle 19.00 alle 24.00) che vedrà la partecipazione di “Unconventional Singers”, “Matteo Addabbo Organ Trio”, “A tra poco band” e “Greta Tedeschi dj set”.

«Abbiamo pensato – ha spiegato il presidente del Consorzio del vino Brunello di Montalcino, Fabrizio Bindocci – a un evento inclusivo anche per i winelover in grado di evidenziare l’anima versatile e identitaria di un prodotto che sta raggiungendo la piena maturità qualitativa. E i risultati sono evidenti. Red Montalcino 2023 sarà ospitato per la prima volta nella Fortezza simbolo della Rocca senese, e qui il racconto sarà affidato direttamente ai produttori e ai loro vini».

Rosso di Montalcino, una Doc in crescita per volumi e qualità

Nel 2022, secondo l’Osservatorio Prezzi del Consorzio, il Rosso di Montalcino ha registrato una crescita in valore del 19% rispetto all’anno precedente, con una variazione positiva anche nei volumi commercializzati dell’11%.

Secondo il panel monitorato, che rappresenta il 28% della capacità produttiva della Doc, cresce sensibilmente a valore il mercato interno che incide per oltre la metà delle vendite (+23%) mentre tra le piazze estere si distingue il balzo della domanda statunitense (+47%).

La Doc Rosso di Montalcino conta su 510 ettari vitati e una produzione che si aggira in media su 4-4,5 milioni di bottiglie l’anno. I principali mercati di riferimento sono l’Italia, gli Stati Uniti, il Canada, la Svezia e la Germania.

Per informazioni: www.consorziobrunellodimontalcino.it

image_pdfimage_print
© Riproduzione vietata

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Redazione

La redazione de La Gazzetta del Gusto è composta da professionisti della comunicazione, blogger, esperti di nutrizione e di cucina. Ognuno apporta un contribuito unico grazie a personalità ed esperienze eterogenee.

Ricevi informazioni utili

Segui la nostra TV

Le firme

Alessandra Piubello

Lorenzo Frassoldati

Giovanni Caldara

Esplora il magazine

Pubblicità


Pubblicità

I nostri partner