Liquori e Cocktail

Carotone, il delicato sour di carota e limone

Per chi ha voglia di una bevanda rinfrescante, analcolica, realizzata rigorosamente con ingredienti home made, come lo sciroppo di cannella o il gin aromatizzato al pepe bianco, ecco la ricetta del bartender Edoardo Nono

Carotone: il sour di carota e limone di Edoardo Nono
Edoardo Nono e Massimo Borroni di Babaco (Foto © Ufficio stampa).

Avete voglia di un cocktail fresco, vitaminico, analcolico? Vi proponiamo il “Carotone” perfetto per piatti a base di pesce o verdure fresche di stagione accompagnate da formaggi freschi come la feta o il caprino morbido.

La ricetta di questo sour fresco e speziato a base di carota e limone è di Edoardo Nono, proprietario e bartender del RITA & COCKTAILS di Milano, che ha dedicato il drink a Babaco Market, l’e-commerce di frutta e verdura al 100% made in Italy che ha compiuto il suo primo anno di vita.

Il progetto Babaco Market

Babaco è nato nel maggio del 2020, per rispondere a due esigenze dei consumatori che hanno subito una forte accelerazione a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19: la crescita dei servizi di spesa online e l’aumentata consapevolezza dell’importanza di un consumo più sostenibile. Da maggio 2020 a maggio 2021 sono state recuperate 140 tonnellate di frutta e verdura – riuscendo così a evitare che 350 tonnellate di CO2 venissero immesse nell’atmosfera – e il numero dei produttori provenienti da tutta Italia con cui il delivery collabora è arrivato a toccare quota 100. Molti di questi sono presidi Slow Food o produttori di prodotti IGP che ogni settimana consentono a Babaco Market di riempire le sue box plastic free con tanta frutta e verdura 100% “made in Italy”.

«Il nostro Carotone è un cocktail molto semplice e realizzato con ingredienti home made, che non troviamo al mercato, ma che realizziamo in casa per avere più freschezza e peculiarità, come lo sciroppo di zucchero aromatizzato con cannella fresca, il succo di carota ottenuto con l’estrattore o il gin infuso al pepe bianco che otteniamo lasciando il pepe bianco nel gin per 24 ore e che poi filtriamo con un filtro carta». – racconta Edoardo Nono. – «La filosofia anti-spreco di Babaco è da sempre anche la nostra filosofia. Molte delle nostre ricette per i cocktail nascono dal recupero di prodotti e ingredienti che usiamo per i nostri aperitivi come le carote o l’acquafaba che recuperiamo dalla preparazione dell’hummus«»».   

Carotone di Edoardo Nono: sour di carota e limone
Carotone: il sour di carota e limone (Foto © Ufficio stampa).
 
Dosi:
1 persona
Difficoltà:
Facile
Costo:
Basso
Tempo:

30 minuti

Tempo Cottura:
 
 
Dosi:
1 persona
Difficoltà:
Facile
Costo:
Basso
Tempo:

30 minuti

Tempo Cottura:
  • 15 ml sciroppo di zucchero aromatizzato alla cannella
  • 25 ml succo di limone
  • 30 ml estratto carota
  • 50 ml gin infuso al pepe bianco
  • 5ml acquafaba

Il procedimento “home made” di Edoardo Nono

  1. Il drink si prepara in 30 minuti più i tempi di preparazione per sciroppo di cannella e gin al pepe bianco
  2. Per ottenere lo sciroppo di zucchero aromatizzato alla cannella, portare a ebollizione l’acqua con la cannella fresca, unire lo zucchero facendo attenzione a non metterlo nell’acqua quando è ancora bollente. Lasciare riposare e filtrare dopo 6-8 ore
  3. Estrarre 30ml di succo di carota con l’estrattore e filtrarlo. Spremere 25ml di succo di limone e filtrare 2 volte, prima con un colino più largo e poi con uno più stretto per eliminare le parti di sospensione. Infine filtrare con un filtro di carta il gin infuso al pepe bianco che deve essere messo nella bottiglia di gin 24 ore prima. Dato che il cocktail va shakerato, aggiungere acquafaba per creare la textura importante dei drink e ottenere la schiumetta
  4. Unire tutti gli ingredienti nello shaker insieme a del ghiaccio cristallino, versare in coppa da cocktail e guarnire con la buccia del limone e una manciata di pepe nero.

Una curiosità su RITA & COCKTAILS Milano

Il limone è l’ingrediente portante di moltissimi cocktail del RITA & COCKTAILS, «è come il mattone per le costruzioni, non può mancare. – racconta Edoardo Nono – Qui da noi ne spremiamo in un anno circa 2 tonnellate e altrettante di lime».

© Riproduzione vietata

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Silvia Fissore

Milanese sotto la Mole, giornalista e pr. Nel 2007 sono entrata nel food come addetta stampa, col lancio di FoodLab, scuola di cucina torinese tra le prime a estendere l'impostazione professionale ai corsi amatoriali. Seguo l’ufficio stampa del Festival del Giornalismo Alimentare. Di Milano conservo la mente aperta e lo snobismo, a Torino devo la capacità di riflettere e ripartire da zero.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità

va