Primi piatti

Carnaroli con Peperoni di Carmagnola caramellati e acciughe

Un piatto semplice pensato per gustare al meglio uno degli ortaggi più popolari della cucina piemontese. La ricetta che vi proponiamo è firmata da Chef Lorenzo Bechis del ristorante La Rosa bianca di Chieri (Torino)

Risotto Carnaroli ai peperoni caramellati e acciughe
Risotto Carnaroli ai peperoni caramellati e acciughe (Foto © Silvia Fissore). 

Settembre, in Piemonte, è il mese del peperone. Anzi del Peperone di Carmagnola. Quadrato, a corno di bue, a trottola, a quadrato allungato o “tomaticot”, cioè tondeggiante e schiacciato ai due poli, questa varietà è coltivata in una trentina di comuni, tra la cosiddetta “cintura” torinese e la provincia di Cuneo, e per le sue proprietà organolettiche è oggi Presidio Slow Food.

Il Peperone di Carmagnola è stato introdotto in questo preciso areale a inizio del ‘900 e la sua coltivazione si è sviluppata tanto rapidamente e con successo al punto da diventare non solo una vera e propria eccellenza della zona, ma anche parte integrante della cultura locale. Ne sono testimonianza le numerosissime manifestazioni fieristiche e d’arte – tra cui la celebre Sagra Nazionale – gli aneddoti e le ricette incentrati su questo ortaggio che caratterizza fortemente anche la cucina del territorio.

Peperoni di Carmagnola (Foto © Silvia Fissore).  

Risotto Carnaroli ai peperoni caramellati e acciughe

E direttamente dalla Fiera del Peperone, vi proponiamo una ricetta che è un vero classico, il Risotto Carnaroli ai peperoni caramellati e acciughe. Firmato da Chef Lorenzo Bechis, del ristorante La Rosa Bianca di Chieri, questo piatto è stato protagonista di uno degli show cooking promossi da Cascine Piemontesi, il consorzio nato e sostenuto da Confagricoltura per promuovere e commercializzare le produzioni agricole e agroalimentari del territorio del Piemonte, in occasione della 73° Sagra Nazionale del Peperone di Carmagnola.

Risotto Carnaroli ai peperoni caramellati e acciughe
Lo chef Lorenzo Bechis prepara il Carnaroli ai peperoni caramellati e acciughe (Foto © Silvia Fissore).  
image_pdfimage_print
 
Dosi:
6 persone
Difficoltà:
Facile
Costo:
Basso
Tempo:

30 minuti circa

Tempo Cottura:

20 minuti circa

 
 
Dosi:
6 persone
Difficoltà:
Facile
Costo:
Basso
Tempo:

30 minuti circa

Tempo Cottura:

20 minuti circa

  • Riso Carnaroli 500 g
  • Cipolla 50 g
  • 2 Peperoni Corno di Bue Carmagnola
  • Brodo vegetale
  • Burro 100 g
  • Grana Padano 100 g
  • 5 acciughe sotto sale
  • Olio q.b.
  • Sale q.b.
  • Aceto
  • Zucchero

Per il riso

  1. In un tegame far appassire la cipolla tritata con un po’ di olio, per 7-8 minuti a fuoco dolce, mescolando spesso
  2. Unire il riso e farlo tostare per 5 minuti. Cuocerlo versando il brodo un poco alla volta e aggiungere uno dei due peperoni tagliato a cubetti, dopo averlo privato dei semi e delle parti bianche. Mescolare spesso e portare a cottura fino a quando il risotto non farà la cosiddetta onda.  

Per la caramellatura

  1. Rendere a striscioline il secondo peperone dopo averlo tagliato a metà e privato dei semi e delle parti bianche
  2. In una padella versare l’olio unendo i peperoni, l’aceto e lo zucchero. Mescolare spesso e far cuocere a fuoco lento fino a cottura.

Per le acciughe

  1. Pulire le acciughe sotto sale privandole della lisca, sciacquarle e asciugarle con carta assorbente
  2. Fare sciogliere in padella i filetti così ottenuti con un filo di olio.

Impiattamento

Disporre il riso in un piatto, aggiungere i peperoni caramellati e sporcare il piatto con le aggiughe rosolate nell’olio.
 

Vino consigliato

Freisa Garbìa di Cascine Miglioretti.

© Riproduzione vietata

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Silvia Fissore

Milanese sotto la Mole, giornalista e pr. Nel 2007 sono entrata nel food come addetta stampa, col lancio di FoodLab, scuola di cucina torinese tra le prime a estendere l'impostazione professionale ai corsi amatoriali. Seguo l’ufficio stampa del Festival del Giornalismo Alimentare. Di Milano conservo la mente aperta e lo snobismo, a Torino devo la capacità di riflettere e ripartire da zero.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità

I nostri partner