Secondi

Una ricetta di Frank Fol per la Settimana Internazionale di Frutta e Verdura

Per i fan del veg, ma anche per chi ama uno stile sano in cucina e mette ortaggi e frutta al primo posto nella propria dieta, parte da questa settimana un ricco programma di webinar interattivi firmati da We’re Smart World, l’associazione internazionale che promuove la ristorazione green. Noi vi regaliamo la ricetta delle “Lasagne di anguria con ricotta fresca e finocchi

Lasagne di anguria con ricotta fresca e finocchi di Frank Fol

Proviamo ad aprire il nostro frigorifero e osserviamo quanto spazio occupano frutta e verdura. Tanto, poco? Ebbene, secondo l’ONU, “Non abbastanza”. Per questo l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 2021 anno internazionale della frutta e della verdura. L’obiettivo è promuovere maggiormente il consumo di questi preziosi alimenti sensibilizzando l’opinione pubblica sia sull’importanza di una dieta sana, sia sulla produzione sostenibile con particolare attenzione alla filiera dell’ortofrutta e al suo impatto sociale ed ecologico all’interno dei vari Paesi del mondo.

Settimana Internazionale di Frutta e Verdura: dal 10 al 16 maggio

In quest’ottica, già da fine 2020, è partita una serie di iniziative di sensibilizzazione. Per questo mese di maggio, una delle più interessanti è sicuramente la Settimana Internazionale di Frutta e Verdura (celebrata dal 10 al 16 maggio), che ha dato il via a un fitto programma di webinar per appassionati di cibo e per professionisti che proseguiranno nei prossimi mesi.

A farsi promotrice dell’International Fruits and Vegetables Week è la We’re Smart World, organizzazione culinaria con sede in Belgio che promuove da quasi vent’anni, attraverso guide on line, eventi e pubblicazioni, la ristorazione sostenibile e un approccio all’alimentazione orientato al benessere.

We’re Smart World

Nata da un’idea di Frank Fol, Lo Chef della Verdura®, l’Organizzazione riconosce e sostiene individui, ristoranti e altre attività che pongono frutta e verdura al centro del mondo del cibo. Ogni anno l’organizzazione pubblica online la We’re Smart® Green Guide, una guida culinaria che presenta i migliori ristoranti di verdure del mondo classificati da 1 a 5 “Ravanelli”. Gli annuali We’re Smart® Awards, a loro volta, premiano i migliori ristoranti e organizzazioni di verdure dell’anno.

Quest’anno We’re Smart World è stata scelta dal governo belga come una delle voci ufficiali degli Sustainable Developement Goals, gli obiettivi di sviluppo sostenibile individuati proprio dalle Nazioni Unite.

Lasagne di anguria con ricotta fresca e finocchi di Frank Fol
Lo chef Frank Fol, ideatore di We’re Smart World (Foto © We’re Smart World).

4 italiani nella We’re Smart Academy

In occasione della Settimana della Frutta e Verdura  è stata lanciata anche la We’re Smart Academy, un’accademia che riunisce i migliori chef internazionali, tra cui, per l’Italia, anche i nostri Pietro Leemann, Luigi Taglienti e Gaetano Trovato, celebri per il loro orientamento green e vegetariano.

Gli Academy Chefs condivideranno i loro segreti nell’impiego di frutta e verdura attraverso una serie di webinar mensili interattivi, in programma nel corso dei prossimi mesi. I fan potranno registrarsi all’apposito form e partecipare a queste sessioni anche attraverso Clubhouse, per conoscere le ultime innovazioni e tendenze nel campo della cucina sana ed ecologica.

Nell’ambito di queste iniziative, We’re Smart World sta anche lanciando un manuale contenente 51 diverse tecniche per cucinare frutta e verdura insieme a numerose ricette sane e deliziose. Ve ne presentiamo in anteprima una: Lasagne di anguria con ricotta fresca e finocchi. Da accompagnare con un thé freddo senza zuccheri aggiunti. Un piatto sano, gusto e leggero, ricco di vitamine e sali minerali.

Per accedere alle dirette su ClubHouse vi rimandiamo a questo link  mentre, per essere aggiornati sui webinar e sulle pubblicazioni della Academy, vi rimandiamo a questo link.

Lasagne di anguria con ricotta fresca e finocchi di Frank Fol

La ricetta si prepara in circa 15 minuti, non richiede cottura ma solo la marinatura. Si suggerisce di utilizzare un piatto di portata ampio e profondo e di abbinare le lasagne di anguria con tè freddo, senza zuccheri aggiunti.

Settimana Internazionale di Frutta e Verdura: ricetta di Frank Fol
Lasagne di anguria con ricotta fresca e finocchi: ricetta di Frank Fol (Foto © We’re Smart World).
 
Dosi:
4 persone
Difficoltà:
Facile
Costo:
Basso
Tempo:

15 minuti

Tempo Cottura:
 
 
Piatto
vegano
Dosi:
4 persone
Difficoltà:
Facile
Costo:
Basso
Tempo:

15 minuti

Tempo Cottura:
Piatto
vegano
  • 1 anguria piccola senza semi
  • 1 finocchio piccolo
  • 2 rametti di aneto fresco
  • Un mazzo di finocchi di mare (in sostituzione, asparagi)
  • 1 limone
  • 12 pomodorini gialli
  • 1 hg di ricotta fresca
  • Una manciata di foglie di spinaci novelli freschi
  • Un giro di olio EVO
  • Pepe nero qb
  • Sale marino grezzo qb

 

Ricetta di Frank Fol

Carpaccio di finocchi

Tagliate il finocchio sottile con un coltello affilato. Condite con pepe nero e sale marino, un po’ di succo di limone e un filo d’olio d’oliva. Lasciar marinare per alcuni minuti.

Carpaccio di anguria

Tagliate delle fettine sottili di anguria e adagiatele su un piatto di portata.

Rifinitura

  1. Distribuite la stessa quantità di carpaccio misto di finocchi e anguria sul piatto di portata. Tagliate a fettine i pomodorini gialli e spargeteli tra il finocchio e l’anguria. Aggiungete qualche fogliolina di spinaci e dei fiocchi di ricotta fresca
  2. Condite con il succo ricavato dalla marinatura del finocchio. Terminate aggiungendo come guarnizione l’aneto e i pezzetti di finocchio di mare. Aggiungete ancora qualche goccia di succo di limone fresco e olio d’oliva.
© Riproduzione vietata

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su:

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati alla nostra newsletter

Silvia Fissore

Milanese sotto la Mole, giornalista e pr. Nel 2007 sono entrata nel food come addetta stampa, col lancio di FoodLab, scuola di cucina torinese tra le prime a estendere l'impostazione professionale ai corsi amatoriali. Seguo l’ufficio stampa del Festival del Giornalismo Alimentare. Di Milano conservo la mente aperta e lo snobismo, a Torino devo la capacità di riflettere e ripartire da zero.

GdG Channel

Categorie

Pubblicità


Pubblicità