Paté di tonno in gelatina: un antipasto da leccarsi i baffi

Ideale per chi è in cerca di un piatto diverso e sfizioso per stuzzicare l’appetito degli ospiti prima della portata principale.

Paté di tonno in gelatina: ricetta introvabile

Paté di tonno in gelatina: ricetta introvabile (Foto © Paola Alemanno).

Il paté di tonno in gelatina ha un significato affettivo molto forte per me. Ricordo come se fosse ieri il piatto piano di plastica, bianco a pois azzurri, dove la nonna Adelina era solita disporre ad arte questa pietanza; lo faceva in un modo così elegante che non saprò mai replicarlo.

Adatto ad una folta tavolata di persone, il paté di tonno è un antipasto perfetto in tutti i mesi dell’anno. Ottimo d’inverno e piacevolissimo anche durante la stagione calda ma fate attenzione a non lasciarlo troppo a lungo fuori dal frigorifero perché è composto per metà da burro.

Paté di tonno in gelatina: ricetta introvabile

Quella che propongo è una ricetta speciale e unica che fa parte della mia tradizione famigliare e che difficilmente conoscerete in questa versione.

Potete dargli la forma che preferite, in questo caso lo propongo in uno stampo da plumcake in modo che diventi semplice da tagliare a fettine e servire ad ogni commensale.

Ingredienti per il paté

  • 300 grammi di tonno in tranci
  • 150 grammi di burro
  • 4 o 5 filetti di acciughe sottolio
  • un bicchierino di vino Marsala (va bene anche il rum o il cognàc, a seconda dei gusti)

Ingredienti per la gelatina

  • 1 dado di gelatina
  • 500 millilitri di acqua
  • 1 cucchiaio di limone o aceto di vino
Paté di tonno in gelatina: ricetta introvabile

fetta di paté di tonno in gelatina (Foto © Paola Alemanno)-

Preparazione del paté di tonno

  1. Sgocciolare benissimo il tonno: questo passo è molto importante, altrimenti il paté non verrà compatto al punto giusto. Per eliminare completamente l’olio, consiglio di mettere il tonno in un colino e schiacciarlo con l’aiuto di una forchetta finché non risulterà secco
  2. Con un passaverdura amalgamare, all’interno di una ciotola, il tonno, il burro a temperatura ambiente e 4 o 5 filetti di acciughe. Aggiungere al composto un bicchierino di vino Marsala e mescolare il tutto
  3. Portare a ebollizione 250 millilitri di acqua e sciogliervi dentro il dado per preparare la gelatina a fuoco basso. Spegnere il fuoco, aggiungere 250 millilitri di acqua fredda e un cucchiaio di limone o di aceto di vino
  4. Ricoprire lo stampo da plumcake di pellicola trasparente, lasciando che fuoriesca dai bardi del contenitore
  5. Creare un primo strato di gelatina e lasciare in frigo a solidificare; ottenuta una certa consistenza, versare il composto di tonno, burro, acciughe e Marsala sopra la gelatina e livellare. Procedere con un un altro strato di gelatina e coprire il paté con la pellicola. Adagiare in frigorifero.

La preparazione deve riposare in frigorifero per tre o quattro giorni. Passato questo tempo potrete estrarlo dalla forma sollevandolo grazie alla pellicola e degustarlo. A me piace abbinarci il “bon appetit” o antipasto piemontese, che non è nient’altro che una giardiniera con l’aggiunta di salsa di pomodoro, tonno e olive, una tipica conserva nostrana.

Print Friendly, PDF & Email

Autore /


Paola Alemanno

Supernova - Nata nel 1994 e cresciuta nella quieta Acqui Terme, ben presto ho capito che la tranquillità non fa per me. Preferisco il caos della mia Zena, città dove abito e dove ho conseguito la Laurea in Scienze Politiche e dell’Amministrazione. Il cibo per me rappresenta da sempre una grande passione: mi piace cucinare, ma soprattutto bere e mangiare! Attualmente frequento la magistrale in Informazione ed Editoria, amo la musica, i libri gialli, la fotografia, viaggiare e fare shopping. Avete presente Holly Golightly e il suo sentirsi a casa all’interno di Tiffany? Ecco, da H&M per me è esattamente lo stesso.

© Riproduzione vietata
Scritto il: martedì, 29 maggio 2018

Ti potrebbero interessare: